Condividi la notizia

RUGBY SERIE A

Un gigante di oltre due metri per la Borsari

Geronimo Albertario, seconda linea di 2 metri e 4 centimetri, ex Valsugana Padova e Valorugby Emilia, è il colpo di mercato del ds del Badia (Rovigo) Matteo Equisetto, un rinforzo di categoria superiore

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) - Un gigante. La Borsari Rugby Badia annuncia di aver ingaggiato per la stagione sportiva 2021/2022 il giocatore Geronimo Albertario. Nato a Buenos Aires il 24 novembre 1987, la seconda linea alta 2 metri e 4 centimetri con un peso di 101 chilogrammi, ha cominciato a giocare nel Club Pucarà nella prima divisione argentina (Urba). Tra il 2014 e il 2015 ha vestito le maglie dei Jaguares e dei Pumas, prima di intraprendere l’esperienza europea militando nella Pro D2 francese con la maglia degli Us Dax. E’ passato dalla Francia alla Spagna dove ha giocato per due stagioni nel massimo campionato con l’Ordizia prima di approdare al Valsugana Padova e poi al Valorugby Emilia. Ha al suo attivo numerose presenze con le nazionali giovanili argentine e nel 2015 ha disputato in Romania la ‘Rugby Nations Cup’ con l’Argentina Emergenti.

Valsugana, Valorugby Emilia e poi Badia. Come ha vissuto il suo percorso rugbistico finora?
“Mi piace tanto l’Italia, la gente, la sua cultura, e adesso sono contento per avere l’opportunità di giocare a rugby a Badia, dove la gente vive e sente tanto di più il rugby”. 

Perché ha scelto di venire a Badia? 
“Da quando sono arrivato in Italia, tutti mi hanno sempre parlato di come si vive il rugby in Polesine e soprattutto a Rovigo. Io amo il rugby e mi piace quando la gente supporta questo fantastico sport. Per questo avevo tanta voglia di viverlo di persona. Come sportivo ho sempre voglia di crescere e la Borsari Rugby Badia mi permetterà, durante l’anno, di farlo”. 

Dopo un anno di stop, secondo lei come sarà questo campionato?
“Sarà sicuramente difficile ricominciare per noi giocatori, ma sono certo che sarà tanto più bello, perché tutti noi abbiamo dentro questa voglia di giocare, di scendere in campo e tornare a divertirci”. 

Cosa potrà dare alla Borsari Rugby Badia?
“Darò il mio meglio sempre. Mi impegnerò ad aiutare i ragazzi giovani in tutto quello che posso, e sarò sempre a disposizione dell’allenatore e della squadra. Ho un po’ di esperienza, ma sono sempre disposto ad imparare cose nuove”. 

Quali saranno gli aspetti sportivi in cui si concentrerà maggiormente?
“A livello sportivo riesco a fare un po’ tutto quello che il rugby richiede: mischia, touche, gioco aereo, ma durante questa stagione, dopo tanto tempo, voglio tornare a godermi nuovamente il rugby e a divertirmi”.

Un rinforzo di peso specifico quello del direttore sportivo Matteo Equisetto, una pedina fondamentale in touche per la squadra di Van Niekerk e Golfetti, un giocatore in grado di fare la differenza in Serie A.

 

Articolo di Martedì 21 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it