Condividi la notizia

COMUNE

Finalmente è stato ceduto il magazzino comunale di Crocetta

L’immobile frutterà 315 mila euro, ora l'amministrazione di Badia Polesine (Rovigo) ha sei mesi di tempo di eseguire le operazioni di trasferimento delle attrezzature

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – Contestualmente all’asta per la cessione dell'ex scuola elementare di Villafora, l'Amministrazione comunale ha proceduto, questa volta con successo, anche all'alienazione del magazzino comunale di via Enrico Fermi a Crocetta, ritenuto troppo decentrato e sovradimensionato per le esigenze dell’Amministrazione Rossi.

In questo caso, con il provvedimento del 30 agosto firmato dal responsabile del Servizio Ivan Stocchi, si ratifica l’esito dell’asta del 28 luglio scorso, che certifica la vendita del magazzino comunale alla ditta Serbios Srl di Badia Polesine per un un ricavo di 315mila euro, “… oltre a 6.050 euro per la durata di sei anni come importo annuale offerto a beneficio del bilancio comunale da versare entro il mese di gennaio di ogni anno”.

Nel testo del provvedimento, il Comune precisa che l'immobile sarà disponibile dopo sei mesi dalla firma dell'atto notarile di trasferimento di proprietà per permettere all'amministrazione di eseguire le operazioni di trasferimento delle attrezzature e dei materiali presenti all'interno. 

L'esito offre dunque ossigeno alle casse comunali e permette al contempo di procedere entro il mese di ottobre al trasferimento del magazzino in via del Laghetto. La nuova sede sarà di poco superiore ai mille metri quadrati ma, a parere del Sindaco, più che sufficienti alle necessità del Comune. La nuova ubicazione, inoltre, è più vicina e quindi comoda al centro cittadino, un aspetto definito da Giovanni Rossi “…non secondario perché rappresenterà un risparmio anche in termini pratici di spostamento” e consente di risparmiare i 60mila euro che sarebbero stati necessari per la copertura dell'immobile in uso.

Nel 2020 l'Amministrazione è riuscita a cedere il portico di via Monte dei Pegni e l'ex magazzino idraulico con terreno edificabile di via San Rocco ma nella lista dei beni da alienare, di cui ha parlato l'assessore ai Lavori pubblici Fabrizio Capuzzoin sede di consiglio comunale, ci sono anche le ex scuole elementari di Villafora, il palazzo Estensi e villa Finzi, per i quali l’operazione risulta più complessa.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Giovedì 23 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it