Condividi la notizia

#elezioniCEREGNANO2021

Albertin a Marchetti: “Parla di cambiamento alla sua quarta candidatura”

Operazione trasparenza per la lista "Per Ceregnano" guidata da Ivan Dall'Ara a sostegno della candidatura a sindaco di Massimiliano Albertin, che sottolinea anche il non detto dalla lista avversaria

0
Succede a:
CEREGNANO (Rovigo) - Massimiliano Albertin, candidato sindaco a Ceregnano con la lista “Per Ceregnano” si sente costretto a rispondere a tono alle accuse lanciate dall’avversario Egisto Marchetti.

“Mi ritrovo a dover rispondere ad illazioni e biechi tentativi di accomunarmi ad un soprammobile o poco più – afferma Albertin – Mi stupiscono le attenzioni che Marchetti ha nei miei confronti (LEGGI ARTICOLO), ma credo che sia solo la sua abitudine alle contese elettorali di cui è protagonista da decenni, dall’esordio nel 2004 come candidato consigliere per la lista Ivan Dall’Ara Sindaco.
Questa è la quarta candidatura con la quale tenta di farsi passare per il giovane nuovo e proprio questa sua abitudine alla candidatura lo rende abile nell’uso degli strumenti retorici e politici.
Nonostante i mei 50 anni, io sono il candidato più giovane, in quanto non sono stato seduto in sala consigliare e non ho corso con diverse liste come il mio avversario”.

Il candidato sindaco Massimiliano Albertin sottolinea come “per la mia lista ho simpatizzanti di partiti anche opposti che mi stanno aiutando ai quali ho chiesto di non portare simboli o bandiere perché siamo la lista “Per Ceregnano” e non siamo una piccola percentuale del risultato elettorale di un partito.
Avere esponenti politici in lista non è un bene e non è un male. Nella mia lista abbiamo un’esperienza di governo locale che aiuta nell’accorciare i tempi per la realizzazione di un progetto politico più ampio. Il punto che si contesta agli avversari è la totale annessione ad una propaganda di parte, quella della Lega come ha sottolineato Mario Casazza (LEGGI ARTICOLO), che ai miei occhi non crea nessun problema, ma lede la correttezza nei confronti dei cittadini che guardano il gazebo e le bandiere alzate non capiscono con chiarezza cosa aspettarsi”.

Dico Stop ad illazioni infantili che ledono un rapporto intelligente, i cittadini di Ceregnano meritano ben più di sterili attacchi personali, altre discussioni ed infatti una parte importante del mio programma è ritrovare la condivisione al di là di astio e maldicenze.

La loro lista avrebbe “il coraggio della verità” peccato si siano ben guardati di dire che non hanno scelto il nuovo bensì un buon “usato sicuro” che nei suoi mandati da consigliere di opposizione non ha mai scalfito l’attuale Sindaco e non ha mai avanzato proposte o azioni di contrasto. Il signor Marchetti è stato silente al caldo della sua poltrona e adesso pretende di fare la lezione al sottoscritto”.

Per quanto riguarda l’insistente richiesta di confronto, Albertin chiede all’avversario di leggere il suo programma “si renderà conto che è fatto di un progetto ambizioso e non di una somma di soluzioni a problemi generici.
Io, dalle sue esternazioni, non ho ancora capito se c’è un suo progetto e se è abbastanza visionario per affidargli i miei figli”.
Articolo di Giovedì 23 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it