Condividi la notizia

#elezioniPROVINCIA2021

Dopo le comunali in Provincia di Rovigo non cambierà nulla, fino a dicembre

Comunque vadano le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre 2021 il presidente Ivan Dall'Ara ed il Consiglio rimangono al proprio posto

0
Succede a:
ROVIGO - “Fino al rinnovo degli organi è prorogata la durata del mandato di quelli in carica”. Sono le parole contenute nel decreto legge 183 del 2020, Milleproroghe, poi convertito con modificazioni nella legge 21 del 26 febbraio scorso.
Gli organi della Provincia – presidente e Consiglio – con queste disposizioni vengono prorogati e rimangono quindi in carica anche dopo le elezioni amministrative in calendario il 3 e 4 ottobre.

L'attuale tornata elettorale vede il presidente Dall'Ara candidato consigliere a Ceregnano e questo avrebbe prodotto la cessazione dalla carica presidente della Provincia come stabilito dalla legge Delrio (n. 56 dell’aprile 2014, che ha riformato le Province), secondo la quale possono essere eletti (elettorato passivo) alla carica di presidente solo i sindaci, mentre possono entrare in Consiglio provinciale sindaci e consiglieri comunali.

La proroga degli organi della Provincia, considerati, dunque, “in carica” consentirà di traghettare entro sessanta giorni dalla proclamazione degli eletti nelle elezioni comunali, l'elettorato passivo, ovvero la schiera di amministratori eletti in provincia di Rovigo (in carica e nuovi eletti), verso le elezioni per il rinnovo di Consiglio e Presidente della Provincia.

 
Articolo di Giovedì 23 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it