Condividi la notizia

RUGBY TOP10

I poliziotti mancano il colpaccio per un soffio

Esordio del Top10 in diretta su RaiSport, il Calvisano vince con fatica contro le Fiamme Oro 19-17. In meta l’ex FemiCz Rovigo Mastandrea, punti al piede dell’altro ex rossoblù Andrea Menniti-Ippolito

0
Succede a:

CALVISANO (Brescia) - In un campo stranamente in cattive condizioni, le Fiamme Oro mancano di un soffio il colpaccio a Calvisano. I ragazzi di Presutti hanno pagato l’indisciplina, e nonostante un Menniti-Ippolito in grande spolvero, quasi perfetto nella gestione del gioco con due monumentali touche trovate, ai cremisi è mancato il possibile colpo del ko.

Salto di qualità per il Top10 con l’anticipo su Raisport, immagini chiare e in Hd, veramente un bel colpo per la Federazione che finalmente ha investito sul massimo campionato italiano valorizzandolo come merita.

Alla fine ha vinto il Transvecta Rugby Calvisano 19 a 17, e ai poliziotti è rimasto l’amaro in bocca. In campo tanti ex rossoblù da una parte e dell’altra: Mastandrea, Ortis, D'Amico e Brugnara nel Calvisano,  Menniti-Ippolito, Caffini, Vian, Tenga, Iacob, Taddia e Piva (non entrato) nelle Fiamme.

Il XV della Polizia di Stato, nonostante la sconfitta di misura contro una delle squadre più accreditate ad una posizione di testa, ha messo in campo un match di grande intensità, mostrando solidità in difesa e ottima padronanza delle fasi statiche, sia in touche che in mischia. Da rivedere invece la rimessa laterale del Calvisano, un autentico disastro nel primo tempo.
I Cremisi hanno lottato ad armi pari contro i bresciani allenati dall’ex Gianluca Guidi che, dal canto loro, hanno messo in campo una prestazione di rilievo, in modo tale da portare a casa i quattro punti conquistati con non poca fatica.
 

“C’è mancato davvero poco – ha commentato coach Pasquale Presutti al termine della partita – ma, nonostante la sconfitta che sicuramente per quel che abbiamo fatto vedere in campo un po’ brucia, non posso dirmi scontento della prestazione dei miei ragazzi. La disciplina oggi è andata un po’ meglio rispetto alla partita di Coppa con il Rovigo, ma, ancora una volta, abbiamo subito qualche calcio di troppo e alla fine abbiamo pagato dazio. Comunque, la strada è quella giusta e i miglioramenti si vedono partita dopo partita".

Le Fiamme tornano dalla Bassa bresciana con un punto all’attivo, grazie al bonus difensivo conquistato. Appuntamento per sabato prossimo tra le mura amiche della caserma “Stefano Gelsomini”, che ospiteranno l’HBS Rugby Colorno per la seconda giornata di Campionato.

I primi minuti sono di marca bresciana, con i padroni di casa che premono e al 4’ hanno la prima occasione per fare punti dalla piazzola: Consoli non sbaglia e porta i suoi a +3. La pressione dei gialloneri è costante e le Fiamme faticano ad affacciarsi nei 22 dei gialloneri. I Cremisi rompono finalmente le maglie avversarie al 12’ e, dopo ripetuti pick and go sulla linea di meta calvina, riescono a guadagnare un calcio di punizione, che Andrea Menniti-Ippolito trasforma da posizione agevole: 3-3. Passa quasi un quarto d’ora, durante il quale le Fiamme costruiscono una gran mole di gioco, complici anche errori in touche degli avversari, ma non riescono a capitalizzare; di contro, al 25’, i padroni di casa riescono di nuovo a mettere la testa avanti, ancora dalla piazzola con Consoli che fa 6-3. Al 32’ Fiamme in attacco a premere la difesa calvina, finché non guadagnano un’altra punizione che Andrea Menniti Ippolito infila tra i pali, portando lo score di nuovo in parità: 6-6. Passano solo due giri di orologio e i padroni di casa hanno l’occasione per riportarsi avanti, ma stavolta Consoli fallisce il calcio e si resta in parità. Passa meno di un minuto dall’inizio della ripresa e le Fiamme hanno subito l’occasione per andare in vantaggio, ma Andrea Menniti Ippolito non riesce a centrare i pali da posizione molto favorevole e le squadre restano sul 6 a 6.

Il Calvisano inizia il secondo tempo all’attacco, premendo gli ospiti nei propri 22 e al 47’ va in meta con Mastandrea, sugli sviluppi di una touche sulla sinistra, serie di pick and go, il pallone esce e arriva dall’altro lato del campo dove l’ala calvina raccoglie in solitaria; Consoli trasforma e mette in cassaforte i sette punti (13-6). Al 52’, da una possibile situazione di rischio nei propri 22, la squadra di casa riesce di nuovo a capitalizzare: l’ennesimo tenuto delle Fiamme concede un altro calcio ai gialloneri e Consoli aggiunge altri tre punti allo score dei suoi: 16-6. Passano altri 180 secondi e stavolta sono le Fiamme a calciare, sempre con Menniti-Ippolito, che centra i pali da più di 40 metri e porta le Fiamme a distanza di break: 16-9. Al 63’ il Calvisano resta in 14 per il giallo a Ortis e il XV della Polizia di Stato ne approfitta subito: pallone che esce dalla ruck sui 5 metri e arriva a capitan Marinaro che schiaccia. Menniti-Ippolito non trasforma e le Fiamme vanno a -2: 16-14. Altri 6 minuti e i Cremisi non sprecano l’occasione di portarsi in vantaggio per la prima volta nel match, con Andrea Menniti-Ippolito che mette a segno un’altra punizione: 16-17. A quattro minuti dal fischio finale è ancora la piazzola a decidere le sorti del match: stavolta sono i bresciani a rimettere la testa avanti con un calcio di Consoli: 19-17. Il XV della Polizia di Stato, dopo aver comandato il gioco per gran parte della seconda frazione, in chiusura subisce il ritorno dei padroni di casa che mantengono in mano il pallino fino alla fine, sfruttando anche i falli commessi dagli ospiti. Il match si chiude 19 a 17.

"Dal punto di vista tecnico abbiamo ancora molto lavoro da fare - ha dichiarato Guidi al termine dell'incontro- ma un primo obbiettivo, quello della coesione e della identità di squadra l'abbiamo raggiunto. In queste prime settimane gli infortuni sono stati tanti, ma i ragazzi hanno saputo adattarsi alle necessità come una grande squadra deve saper fare, per cui, al di là della vittoria, dal mio punto di vista il bicchiere è sicuramente mezzo pieno".

Calvisano, Stadio San Michele – venerdì 24 settembre ore 20.30

Peroni TOP10, I giornata

Rugby Transvecta Calvisano v Fiamme Oro Rugby 19-17 (6-6)

Marcatori: p.t. 4’ c.p. Consoli (3-0); 11’ c.p. Menniti Ippolito (3-3); 26’ c.p. Consoli (6-3); 33’ c.p. Menniti Ippolito (6-6); s.t. 47’ m. Mastandrea tr. Consoli (13-6); 53’ c.p. Consoli (16-6); 56’ c.p. Menniti-Ippolito (16-9) ; 64’ m. Marinaro (16-14); 70’ c.p. Menniti-Ippolito (16-17); 77’ c.p. Consoli (19-17)

Rugby Transvecta Calvisano: Vaccari (41’ Brighetti); Mastandrea, Bronzini, Mazza (78’ Regonaschi), Susio; Van Zyl, Consoli; Vunisa, Maurizi, Izekor (58’ Bernasconi); Ortis, Van Vuren (54’ Zanetti); D'Amico (54’ Gavrilita), Morelli (cap) (60’ Luccardi), Brugnara (51’ Barducci)

A disposizione non entrato: Bozzoni

All. Guidi

Fiamme Oro Rugby: Cornelli S.; Spinelli, Forcucci, Vaccari, Gabbianelli (53’ Di Marco); Menniti-Ippolito, Marinaro (cap.); Cornelli M., Caffini (60’ Angelone), Vian; Chiappini (56’ Fragnito), D’Onofrio U.; Tenga (58’ Iacob), Moriconi (58’ Taddia), Zago (58’ Iovenitti)

A disposizione non entrati: Piva, Fusari
All. Presutti

Arb. Gianluca Gnecchi (Brescia)
AA1 Andrea Spadoni (Padova); AA2 Stefano Roscini (Milano)
Quarto Uomo: Francesco Meschini (Milano)
Cartellini: al 62’ giallo a Ortis (Rugby Transvecta Calvisano)
Calciatori: Consoli (Rugby Transvecta Calvisano) 5/6; Menniti-Ippolito (Fiamme Oro Rugby) 4/6
Note: prima giornata di campionato, diretta su Rai Sport. Presenti circa 850 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Rugby Transvecta Calvisano 4 ; Fiamme Oro Rugby 1
Peroni Player of the Match: Consoli (Rugby Transvecta Calvisano)
 

Peroni TOP10 – I giornata – 24.09.21 – ore 20.30 – diretta Rai Sport
Rugby Transvecta Calvisano v Fiamme Oro Rugby 19-17 (4-1)

Peroni TOP10 – I giornata 25.09.21 – ore 16
S.S. Lazio Rugby 1927 v Valorugby Emilia
Petrarca Rugby v Sitav Rugby Lyons
Mogliano Rugby 1969 v FEMI-CZ Rovigo - rinviata
HBS Colorno v Rugby Viadana 1970

Articolo di Venerdì 24 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it