Condividi la notizia

COMUNE

Scintille sulla sicurezza in consiglio comunale

Botta e risposta tra Manuel Berengan, Antonietta Giacometti e il sindaco di Badia Polesine (Rovigo) Giovanni Rossi che ha sottolineato che la città è con il più basso tasso di micro-criminalità di tutta la provincia

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – Dopo l’esame degli argomenti all’ordine del giorno, il consiglio comunale del 27 settembre ha vissuto il suo momento più vivace sull’interrogazione presentata da Manuel Berengan in ordine alle “Misure atte a tutelare la sicurezza dei cittadini badiesi”.

Fin da subito l’intervento del Consigliere è parso una requisitoria contro l’onorevole vicesindaco Antonietta Giacometti accusata d’inerzia e di demagogia politica sull’argomento (LEGGI ARTICOLO)., puntando il dito, sulle contraddizioni della Lega, “Azionista di maggioranza” della Giunta Rossi alla quale, eccezion fatta per le assunzioni nella Polizia Locale, affida la sicurezza ad una ordinanza “anti accattoni” che ha solo spostato in altre zone il problema per una tutelare il salotto buono badiese. In attesa del battaglione di telecamere la cui posa tecnica sembra affidata a logiche elettorali prossime venture, il silenzio istituzionale forse per non turbare gli equilibri interni alla maggioranza permane.

L’on. Antonietta Giacometti ha replicato piccata leggendo una nota, evidentemente concordata con il Partito, e spiegando che il Suo compito è quello di attuare delle linee d’indirizzo politico che si è concretizzato con il  ricostituito organico di Polizia Municipale,  con la nomina di un Comandante stabile che mancava da anni e mantenendo in città la caserma di Polizia stradale. Poiché l’Amministrazione comunale non pattuglia, non controlla direttamente il territorio, non conduce indagini, ne esegue perquisizioni ed arresti “…Lei invece ritiene che, quando avviene un furto la responsabilità sia comunque mia”.

Curioso sentirsi elevare queste contestazioni da chi invece ha sostenuto il programma elettorale di Gianni Stroppa il quale affermava che “…per la sicurezza Vigili e telecamere non servono”.

Con l’occasione la Vicesindaco ha punzecchiato Manuel Berengan chiedendo quali siano state le ragioni della sparizione del nome del Candidato Sindaco dal simbolo di Adesso Badia. Scelta fatta senza dare regolare comunicazione al Consiglio, giacché il simbolo identificativo di una lista non è alla pari di un adesivo pubblicitario.

Quanto al proprio silenzio sulla stampa, l’Assessore ha risposto con sarcasmo: “Non vivo con la necessità che ha Lei di rincorrere i titoloni sui giornali per avere visibilità, ma ho scelto di lavorare sia come parlamentare per la comunità Polesana che in Giunta per la nostra città (rinunciando agli emolumenti da Vicesindaco), come rivela l’indice personale di presenza che è fra i più alti anche avvalendomi dell’ausilio di persone fidate …si chiama organizzazione”.

Quindi, l’on. Giacometti ha concluso: “In tutta franchezza, Le assicuro che non è fra le mie preoccupazioni quella di impostare le mie scelte al fine di soddisfare le Sue aspettative ed il Suo Ego, … consigliere Berengan Lei qui rappresenta la politica del permissivismo, abbia per lo meno il buon senso di non alzare la linea del rigore”.

A sarcasmo ha replicato con sarcasmo Berengan, che ha accusato la Vicesindaco di “…non aver capito il senso dell’interrogazione”. Tralasciando le battute personali, il gruppo di minoranza resta dunque convinto dell’inefficienza dell’operato dell’onorevole, della quale ha sottolineato Berengan “…ricordo solo una foto per sponsorizzare il “No” all’app. immuni e nulla come Assessore delegato alla sicurezza”.

Nessuna spiegazione, invece, è giunta sulla rimozione del nome di Gianni Stroppa dal simbolo di Adesso Badia.

Alla fine è intervenuto il Sindaco per rassicurare la cittadinanza con i dati ricevuti dai Carabinieri che confermano come “Badia sia uno dei paesi con il più basso tasso di micro-criminalità di tutta la provincia”.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Mercoledì 29 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it