Condividi la notizia

#elezioniSTIENTA2021

A pochi giorni dal voto Stienta Coraggiosa spiega cosa ha in mente per Stienta

A pochi giorni da voto per il rinnovo del consiglio comunale di Stienta (Rovigo) intervista a Paolo Forti candidato sindaco di “Stienta Coraggiosa”

0
Succede a:

STIENTA (Rovigo) – Abbiamo incontrato Paolo Forti, 57 anni, già sindaco a Stienta tra gli anni 90 e i primi 2000, capolista di  “Stienta Coraggiosa” per porgli alcune domande sul paese che ha in mente in caso di elezione.

Come vi ponete riguardo al Piano nazionale di ripresa e resilienza e la Zls?

“Qualora eletto cercherò un rapporto di collaborazione con gli enti locali limitrofi e con la Regione perché sono convinto che per i nostri imprenditori non basta una detassazione, per quanto ci riguarda abbiamo un’idea che non è originalissima, però è potente ed è quella di fare squadra nel territorio”. I sedici comuni interessati alla Zona Logistica Semplificata (ZLS) devono trovare una sintesi per aiutare le proprie aziende coinvolgendo le Associazioni di categoria per trovare dei momenti di confronto per capire concretamente quali siano le opportunità offerte. “Credo che in questo territorio manchino ancora delle strategie di marketing efficaci per attirare nuove imprese e che vadano migliorati i collegamenti stradali, dal momento che manca un raccordo fra l’autostrada e la superstrada Trans-polesana”.

Quali proposte avanzate per scuola, anziani, disabili e famiglie in difficoltà?

“Per i disabili punteremo all’apertura di centri territoriali di prossimità, potenziando quelli esistenti e programmandone di nuovi, penso alle Case della Comunità usufruendo dei finanziamenti previsti nel PNRR per  i bacini d’utenza di almeno 20mila persone”. Nella Casa della Comunità troveranno posto tutte quelle professionalità che servono alla cittadinanza fragile o in difficoltà, come quelle relative all’assistenza domiciliare integrata. L’idea è di realizzarne almeno due nel territorio rivierasco da Occhiobello a Castelmassa. Stienta, avendo un’eccellente Casa di riposo e un Poliambulatorio efficiente, potrebbe candidarsi come riferimento per una delle due per i servizi integrati alla cittadinanza. Per contrastare il declino demografico, l’dea è quella d’iniziative a favore delle famiglie che vogliano accasarsi a Stienta, con servizi dedicati.

Quale sarà il ruolo del volontariato?

“Stienta ha una lunga tradizione di volontariato e i sempre lodati Volontari meritano il supporto delle Istituzioni comunali con un continuo dialogo e stipulando degli accordi che prevedano un sostegno economico e talune facilitazioni”.  Nessuno deve sentirsi inascoltato. Il riferimento di Forti è rivolto a quanto avvenuto negli anni ottanta quando i Volontari contribuirono alla costruzione delle tribune del campo sportivo e l’Amministrazione diede loro copertura assicurativa, supporto amministrativo e logistico.  Analogamente fu fatto per la realizzazione del punto di attracco sul Po.

Quale futuro immaginate per Villa Resemini?

“Il compito dell’Amministrazione comunale è quello di nominare un Consiglio di Amministrazione degno di questo nome per una struttura che si è sviluppata arrivando a 72 posti letto offrendo servizi di qualità come ha dimostrato rimanendo covid-free, anche se manca un centro cottura che potrebbe fornire pasti anche alla scuola”. Naturalmente Forti è convinto che il Centro Servizi Villa Resemini debba rimanere di diritto pubblico.

Cosa pensate della casa di Piermaria Romani?

“Dobbiamo riempila di contenuti culturali e divenire un luogo di aggregazione, anche per le Associazioni, ma anche un punto d’informazioni e promozione per il turismo lento”.

E sul tema sicurezza?

“Il tema sicurezza è quanto mai attuale ma per affrontarlo è indispensabile avere una consulta intercomunale”.

Domanda delle cento pistole: Se io dovessi votare a Stienta perché dovrei segliere Voi?

“Perché all’interno di questa lista ci sono esperienza, competenze e genuina voglia di guardare il futuro, con una progettualità che consenta di pensare alla Stienta di domani, cosa che non vedo nella lista antagonista (quella del Sindaco uscente ndr)”.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Mercoledì 29 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it