Condividi la notizia

#elezioniSANMARTINO2021

Elisa Sette: Pronta ad essere il sindaco di tutti a San Martino di Venezze

Non crede nei favoritismi di partito, ha rispetto delle istituzioni che premiano i buoni progetti, rifugge la logica clienterale da "amici degli amici" ed ha impostato la propria campagna elettorale nella tranquillità più assoluta

0
Succede a:
SAN MARTINO DI VENEZZE (Rovigo) - Una campagna elettorale basata sulla tranquillità e l'ascolto: la presenza al mercato per tre mercoledì consecutivi per star vicino alle persone e capirne le esigenze e due presentazioni ufficiali per illustrare il programma, la prima a Beverare 15 giorni fa e la seconda a San Martino venerdì scorso (LEGGI ARTICOLO), questa la sintesi delle attività di Elisa Sette, candidata sindaco per San Martino di Venezze della lista Venezze Futura.

"In questa periodo di discussioni se ne sono sentite diverse in paese sul mio conto, alcune andavano a minare anche la sfera personale - afferma la candidata sindaco Elisa Sette - ma c’è una cosa che più di tutti mi ha creato disappunto. Sono indignata rispetto ad alcune affermazioni fatte nei giorni scorsi dal mio avversario politico, il candidato Fabiano Bosetti per una serie di affermazioni ripetute nel tempo in più e più occasioni, ed è arrivato il momento di esternalizzare le mie osservazioni, sia perché ritengo doveroso che la cittadinanza conosca quale sia il mio pensiero, ma anche perché quando la misura è colma, bisogna vuotare il sacco".

"Non è corretto, oltre che fuorviante, far credere ai cittadini che i contributi e i fondi regionali arrivino ai comuni perché si è amici dell’assessore o del consigliere in carica. Se davvero fosse così, ci stanno dicendo che esiste un sistema di clientelismo, una sorta di “cultura mafiosa” basata sui favoritismi, ma io personalmente non credo a queste illazioni, ma anzi le ritengo essere specchietti per le allodole per cercare di racimolare consensi a destra e a manca, perché queste sono cose che appartengono ad una cultura che è estranea alla nostra.

Io credo nelle Istituzioni, ne ho la massima fiducia - afferma Elisa Sette - Credo nella legalità e rispetto tutti i funzionari che si sono adoperati e si adopereranno per il nostro benessere. La Regione, lo Stato e tutti gli organi preposti si sono sempre comportati correttamente nei confronti del nostro Comune, rispettando leggi e regolamenti e sempre continueranno a farlo e non esiste che si vada a tirare nessuno per la giacchetta per ottenere finanziamenti superiori a quelli dovuti.

Vi sono state anche allusioni anche poco credibili e irrealizzabili perché il nostro Governatore o qualche assessore o qualche consigliere regionale possano favorire liste con all'interno candidati sindaci riconducibili alla compagine di centro destra a discapito della legalità tanto acclamata come invece vogliono far credere i nostri avversari.

Voglio sperare, da giovane donna che non intende far di sicuro politica a livello regionale o nazionale, ma dare soltanto il proprio contributo al proprio paese, che giunti al 2021, per il nostro bene non viga questa politica subdola basata su "favoritismi politici" come ci stanno facendo credere anche perchè abbiamo avuto un esempio lampante con la città di Rovigo qualche anno fa, unico comune in Italia capoluogo di Provincia con a capo un sindaco leghista, e non è stata ricoperta dall’oro, anzi…

Cosa ci vogliono far credere? Che chi non è iscritto a partiti o non fa parte di partiti vicini alla coalizione presente in Regione non ha la possibilità o la facoltà di ottenere finanziamenti o ha strade limitate per ottenerli?

Questo può essere scardinato da fatti concreti perché a San Martino di finanziamenti regionali e nazionali ne sono arrivati, eccome se ne sono arrivati. Contributo regionale per la manutenzione del campo sportivo di Beverare e per la realizzazione della pista ciclabile denominata “Destra Adige” la cui realizzazione partirà a breve, cofinanziamento per la realizzazione del’incrocio di Via Carducci e come contributo nazionale quello arrivato da poco per a realizzazione dell’asilo nido e in questo frangente ve ne cito solo alcuni a titolo esemplificativo ma non esaustivo.

Se questi sono gli argomenti della lista avversaria, mi chiedo, sinceramente, di che cosa stiamo parlando" conclude la candidata Elisa Sette.
Articolo di Venerdì 1 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it