Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

È arrivato l’Ok della Soprintendenza ai lavori per la passerella sull'Adigetto

Rifarlo completamente sarebbe costato troppo, il Comune di Badia Polesine (Rovigo) ha optato per il recupero e la messa in sicurezza del collegamento pedonale tra le riviere Miani e Balzan

1
Succede a:
Idana Casarotto
Giovanni Rossi
Fabrizio Capuzzo

BADIA POLESINE (Rovigo) - L'arrivo del parere favorevole della Soprintendenza, arrivato poco prima della seduta del consiglio comunale del 27 settembre scorso, è stato comunicato dal sindaco Giovanni Rossi nel corso della discussione sulla variazione di bilancio. Il parere favorevole della Soprintendenza, come ha ricordato il Primo cittadino, era fondamentale per procedere con la riqualificazione del manufatto.

Rispondendo alla sollecitazione della consigliera di Adesso Badia Idana Casarotto, l'assessore ai Lavori pubblici Fabrizio Capuzzo ha reso edotta l’assemblea sull'iter per il ripristino del collegamento pedonale tra le riviere Miani e Balzan. “Avremmo potuto rifarla completamente ma con una spesa preventivata di oltre 200mila euro” ha spiegato Capuzzo, che ha aggiunto: “Sarebbe stato un impegno troppo gravoso per il nostro Comune, pertanto come amministrazione abbiamo cercato di recuperare l’esistente attraverso altri interventi di consolidamento e ci siamo riusciti con una spesa inferiore del 50 per cento”. Sulla “pontesela” è intervenuto anche l'assessore al Bilancio Stefano Baldo che ha menzionato la necessità di provvedere al consolidamento delle due pile di fondazione laterali con ulteriori rinforzi strutturali. “Lungo la passerella - ha aggiunto Baldo - passa anche il tubo del gas, per cui ci dobbiamo muovere in condizioni di assoluta sicurezza”. Dai banchi della minoranza Idana Casarotto si è però rammaricata che la riparazione della passerella non sia stata completata per l'inizio dell’anno scolastico aumentando i disagi agli studenti.

In tema di opere, Baldo e Capuzzo, hanno parlato della riparazione dei controsoffitti alla scuola media (60mila euro) e delle asfaltature possibili in seguito al riconoscimento di un contributo statale di 180mila euro. Sul recente intervento realizzato alla media Ghirardini, in particolare, Fabrizio Capuzzo ha posto l’accento su come l'amministrazione abbia conseguito un risultato importante, scongiurando il potenziale pericolo per il distacco degli intonaci. L’opera di messa in sicurezza non è comunque esaurita, “…ma, intanto siamo intervenuti prima dell’inizio dell’anno scolastico andando a sistemare i punti più pericolosi”. Gli altri interventi saranno invece fatti durante le festività per non intralciare le lezioni.

L'ordine del giorno è passato con i voti favorevoli della maggioranza e l'astensione dei consiglieri di minoranza. Nelle dichiarazioni di voto la consigliera Casarotto, pur non mettendo in discussione la correttezza del documento sui lavori, ha eccepito sull'impostazione della stesura della delibera affermando: “Ci sarebbe piaciuto avere maggiore chiarezza espositiva e semplicità di lettura, per noi e per tutti i nostri concittadini”. Tuttavia il dott. Michelangelo Osti ha invitato la Consigliera a leggere la relazione allegata alla deliberazione, in cui tutto è specificato dettagliatamente.

Infine c’è da segnalare che, per quanto riguarda il cavalcavia di Crocetta, stando alle dichiarazioni dell'assessore Stefano Segantin titolare della delega alle Frazioni, pare che si vada verso l'eliminazione del senso unico alternato entro il mese corrente. Anas ha confermato che le indagini strutturali al cavalcavia escludono lesioni particolari al ponte, rendendo possibile un ritorno alle origini e, pertanto, ridurrà le limitazioni presenti, non appena sarà completato il trasferimento delle competenze.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 10 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it