Condividi la notizia

COMUNE

Il Comune di Baruchella intende mantenere attivo il Gruppo di Protezione civile

L’assessore alla protezione civile Mariella Sperandio ha ribadito in un lungo ed articolato intervento in consiglio comunale il sostegno al Gruppo dell’Amministrazione di Baruchella (Rovigo)

0
Succede a:
Mariella Sperandio
Giovanni Cirillo e il Sindaco Pigaiani

GIACCIANO CON BARUCHELLA (Rovigo) – Durante la seduta del consiglio comunale dell’8 ottobre scorso, l’assessore alla protezione civile Mariella Sperandio ha ribadito in un lungo ed articolato intervento la volontà dell’Amministrazione di conformarsi alla decisione manifestata dal Gruppo volontari di protezione civile di mantenere il gruppo in essere autonomamente, anche dopo il recesso unilaterale fatto dal Comune di Trecenta. Il problema semmai sta nella continuità rispetto alla vecchia iscrizione all’albo regionale rilevata con qualche perplessità dal Segretario comunale, specificando tuttavia che in ogni caso c’è una discrezionalità per carenza giurisprudenziale sull’argomento.

L’assessore Mariella Sperandio ha voluto chiarire in modo deciso le ragioni del ritiro della delibera n.26 riferendo che, nell’ottobre del 2020, aveva spedito una mail agli Uffici regionali dai quali, il 24 novembre successivo, ha ricevuto una risposta nella quale si diceva che “Si può variare il Comune capofila con una modifica statutaria ed il Gruppo dei Volontari può continuare ad esistere variando il Codice fiscale e denominazione… e ciononostante mantenere l’iscrizione all’albo regionale”.

In base alle risposte ricevute il Gruppo ha continuato ad operare e il 18 giugno scorso nell’Assemblea dei volontari ha deciso il mantenimento del gruppo. Senonché il 6 luglio dalla regione è stata affermata la necessità di costituire un nuovo gruppo, smentendo le precedenti dichiarazioni. Il 9 luglio il Comune ha nuovamente chiesto di ottenere la possibilità di mantenere l’iscrizione all’albo pur modificando denominazione e codice fiscale. Nel caso in cui si dovesse obbligatoriamente costituire un nuovo gruppo, è stato anche chiesto alla Regione di contribuire alla dotazione di un’attrezzatura minima per essere operativi. Tuttora Baruchella attende una risposta.

“Con questo mio intervento – ha proseguito l’assessore – voglio rendere evidente un altro aspetto stabilito dall’art.35 del Codice della protezione civile che dice che i comuni possono promuove la costituzione dei gruppi di protezione civile purché composti da cittadini che vi aderiscono volontariamente e che questi gruppi fanno parte del Terzo settore”. Ne discende che l’assemblea dei volontari può decidere lo scioglimento, la trasformazione e la scissione del gruppo. In questi termini pertanto è chiara la volontà espressa dall’assemblea a giugno di mantenere attivo il gruppo di Protezione civile di Baruchella. Questa è la linea appoggiata dal Comune che intende proseguire il percorso intrapreso per il riconoscimento del Gruppo di protezione civile nelle sedi Istituzionali preposte. Il Consiglio ha approvato all’unanimità.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 10 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it