Condividi la notizia

SOLIDARIETA’

Stienta Coraggiosa prende posizione sui fattacci di Roma

Vile attacco alla sede della Cgil, la solidarietà di Stienta Coraggiosa (Rovigo). Lunedì il Premier Mario Draghi ha fatto visita alla sede romana del sindacato incontrando Landini

0
Succede a:

STIENTA (Rovigo) – Paolo Forti, capogruppo di “Stienta Coraggiosa” interviene sui fattacci di Roma per dire che il gruppo consigliare di Stienta, come atto di solidarietà nei confronti del mondo del lavoro, ha esposto la bandiera storica della Cgil organizzando un presidio per stigmatizzare il “Vile attacco  alla sede della Cgil di Roma”. Il malessere sociale quand’anche non autorizzato, secondo Forti, può essere rispettabile, ma la violenza squadrista no. “L’attacco alla sede sindacale di Roma è semplicemente vile e non credo alla casualità dell’irruzione ma all’idea preordinata per intimorire chi non sostiene i No vax” dichiara Paolo Forti.

“Già le immagini precedenti deponevano a favore di questa tesi e non credo che i No vax siano per loro natura dei turbolenti - aggiunge il Capogruppo di Stienta Coraggiosa – ma le devastazioni perpetrate all’interno della sede romana va assolutamente condannato come atto intimidatorio e incivile”. L’accostamento alla barbarie talebana nella distruzione dei Buddha di Bamiyan non è casuale perché l'assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil è un attacco al mondo del lavoro e alla democrazia.

Il commento politico di Forti è questo: “Noi siamo sempre dalla parte dei lavoratori e condividiamo le parole di Maurizio Landini quando invita a far rispettare le leggi ricordando che l’apologia di fascismo è reato e che le organizzazioni che si rifanno a quell’ideologia vanno sciolte”.

Ugo Mariano Brasioli

 

 

Articolo di Lunedì 11 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it