Condividi la notizia

POLITICA ARIANO NEL POLESINE

CasaPound: "Il sindaco di Ariano pensa alle conferenze antifasciste e non a ricordare le foibe"

Il movimento di estrema destra sottolinea quella che, a suo parere, è la poca sensibilità dell'amministrazione comunale di Luisa Beltrame nei confronti dei caduti della foibe e dei problemi della cittadinanza

0
Succede a:
ARIANO NEL POLESINE (Rovigo) - Il movimento della tartaruga frecciata si è scagliato contro il sindaco Luisa Beltrame: "Organizza conferenze ed eventi di propaganda antifascisti sul Ventennio ma ignora i caduti delle foibe e i reali problemi della cittadinanza."

"Un'altra iniziativa 'culturale' dicono quella del sindaco Beltrame di Ariano Polesine - afferma CasaPound in una nota - volta a rivangare l'uccisione di un sindaco polesano socialista nel 1921 da parte di alcuni squadristi".

"In realtà l'ennesima scusa - continua la nota - per catturare l'elettorato di sinistra con la solita spicciola propaganda antifascista, con tanto di paragoni attualistici improbabili e invocazioni alla "democrazia" nel 2021".

"Una memoria ovviamente a senso unico - prosegue la nota di CasaPound - poichè mentre il sindaco Fonsatti, ucciso nel 1921, ha visto dedicatagli una via nel paese polesano, la nostra mozione a dedicare uno spazio comunale ai martiri delle foibe rimane da mesi inascoltata e indiscussa nelle sale istituzionali. Il sindaco Beltrame - conclude la nota - sia il primo cittadino di tutti gli abitanti di Ariano, e si preoccupi degli effettivi problemi del comune (uno tra tutti i servizi a rilento per i cittadini) invece che dedicarsi ad iniziative che di culturale hanno poco ma puzzano di cieca ideologia politica."
Articolo di Martedì 12 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it