Condividi la notizia

CULTURA

L'antico Polesine nevralgico crocevia della protostoria europea

Sabato 16 ottobre 2021 alle ore 10.30 nella Sala degli Arazzi dell’Accademia dei Concordi ritorna “Galleria Polesine” ciclo di incontri incentrati sul patrimonio artistico di Rovigo

0
Succede a:

ROVIGO - Il primo appuntamento, sabato 16 ottobre, alle ore 10.30, ospita lo studioso Raffaele Peretto con una relazione dal titolo “Non solo Frattesina. Un complesso protostorico lungo un ramo del Po”.

In Accademia dei Concordi ritorna “Galleria Polesine” ciclo di incontri incentrati sul patrimonio artistico di Rovigo e del territorio polesano, proposti per i mesi di ottobre e novembre insieme con l’Associazione degli Amici dei Musei di Rovigo e del Polesine.

Alla luce delle attuali conoscenze archeologiche e paleoambientali si è giunti a delineare una più credibile configurazione dell’antico Polesine, tanto da confermare la particolarità del territorio quale nevralgico crocevia della protostoria europea tra XI e IX secolo a.C., soprattutto per i singolari insediamenti dell’età del Bronzo scoperti a Frattesina (Fratta Polesine), Villamarzana e di Campestrin-Grignano (Rovigo).

In quest’ultima località sono emerse eccezionali prove della lavorazione in loco dell’ambra, la resina fossile che dalle coste del nord Europa veniva commerciata con il mondo egeo. Anche altre scoperte, alcune recenti sia nell’area mediopolesana che nei pressi di Adria, evidenziano la particolare valenza territoriale pure per epoche più antiche.

In seguito fu Adria ad assumere ruolo primario di scalo commerciale, tale da dare il suo nome al mare Adriatico al quale era collegata con il suo fiume.

Gli appuntamenti successivi sono previsti:

Sabato  30 ottobre 2021
Il Caffè Borsa e le decorazioni a smalto.
Modernità, arte e architettura degli anni ’50 a Rovigo
con Luigi Baratto e Paolo Lodi

Sabato 13 novembre 2021
Le arti visive in Polesine nell’Ottocento. Alcuni percorsi
con Pier Luigi Bagatin

Sabato 27 novembre 2021
Carte e mappe del ‘700 in Polesine
con Antonella Turri

Tutti gli appuntamenti si tengono presso la Sala degli Arazzi dell’Accademia dei Concordi, con inizio sempre alle ore 10:30. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. In base alle nuove disposizioni governative legate al contenimento della diffusione Covid-19, la Sala può ospitare fino a 90 persone.

È obbligatorio essere in possesso del Green pass. Per le pratiche di accesso (controllo Green pass, misurazione temperatura e compilazione di dichiarazione personale) si consiglia di presentarsi all’ingresso con opportuno anticipo prima dell’inizio degli incontri.

 

Articolo di Giovedì 14 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it