Condividi la notizia

POLITICA ROVIGO

La sinistra a convegno sulla crisi della politica

Nell'epoca dell'antipolitica e del populismo, una occasione di confronto al Censer di Rovigo tra Valerio Romitelli, Walter Tocci e la candidata-rivelazione delle Comunali di Bologna Emily Clancy

0
Succede a:
ROVIGO - Una giornata di intensa discussione e dibattito durante la quale passato e presente saranno analizzati e messi a confronto per individuare le prospettive future. Il tutto con un unico filo conduttore: “La sinistra e la crisi della politica nell’epoca dell’antipolitica e del populismo”. E’ questo, infatti, il tema che sta alla base dell’iniziativa organizzata dal Circolo culturale “2 giugno 1946” in collaborazione con Isers, l’Istituto di studi e ricerche storiche e sociali “Bonaventura Gidoni” di Badia Polesine, che andrà in scena al Censer di viale Porta Adige, a Rovigo, sabato 16 ottobre a partire dalle 9.
Una giornata di studi ed approfondimento densa di contenuti più che mai attuali, visti gli sconvolgenti fatti avvenuti a Roma nei giorni scorsi, tra cortei animati dai nostalgici del Fascismo e veri e propri attacchi squadristi alla sede nazionale della Cgil, che saranno affrontati con spirito critico ma altrettanto costruttivo da tre relatori d’eccezione che condurranno il proprio ragionamento seguendo delle linee, anche cronologiche, diverse tra loro.

Ad intervenire alla giornata di dibattito, dunque, saranno lo storico Valerio Romitelli, ricercatore di Storia delle dottrine politiche nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna nonché studioso di storia della politica italiana ed europea moderna e contemporanea, che si concentrerà sul tema “L’evoluzione delle sinistre europee dal 1945 al ‘crollo del muro’. Governance, democrazia progressiva e biopolitica”, Walter Tocci, già vicesindaco di Roma durante la giunta Rutelli, deputato e senatore nonché direttore del Centro di studi e iniziative per la riforma dello Stato, che percorrerà le tappe della sua lunga e brillante esperienza politica intervenendo sul tema “Percorsi di militanza politica (fabbrica, amministrazione pubblica, Parlamento) tra passioni e delusioni” ed Emily Clancy recordwoman di preferenze alle ultime elezioni comunali di Bologna con 3.541 voti, già consigliera uscente di Coalizione civica all'opposizione, oggi capolista a sostegno del sindaco eletto Matteo Lepore con la lista Coalizione civica coraggiosa ecologista solidale. Il tema affrontato dalla neoeletta consigliera comunale sarà “I ‘Millennials’ e la sinistra del terzo millennio, storia di un’esperienza”.

Tre prospettive, quindi, e tre punti di vista diversi focalizzati però sulla sinistra attuale. Quella sinistra che, nelle sue diverse declinazioni, è afasica, incapace di “bucare lo schermo”, di parlare a quella parte non piccola di società, che era da sempre il suo terreno di elezione: la classe operaia e il mondo del lavoro, i ceti medi di recente formazione, larghe fasce del mondo giovanile. Una sinistra che, rinunciando a proporre “un altrove”, cessa di essere, appunto, sinistra. A meno che non colga appieno la necessità di ridefinire lo spazio del suo intervento; di recuperare un gap di conoscenze necessarie per far fronte ai rapidi e devastanti eventi che ne minacciano l’esistenza; recuperare un’etica dell’impegno, individuale e collettivo, finalizzato al bene comune dell’uomo e dell’ambiente che ne rende possibile l’esistenza.

Dopo la mattinata di interventi, la giornata prevede, alle 13, la pausa pranzo e, a partire dalle 14, un confronto tra i relatori sui temi affrontati e le domande poste dai presenti.
I posti disponibili sono limitati. Per partecipare all’incontro occorre dunque confermare la propria presenza telefonando ai numeri 335 5650471 o 375 6141815. Oppure si può inviare un messaggio ad uno dei seguenti indirizzi mail: info.isers@gmail.com oppure circolo2giugno46@gmail.com.
Articolo di Giovedì 14 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it