Condividi la notizia

COLDIRETTI

Il pesce torna al mercato coperto con il fritto misto dell’Adriatico

Il consiglio di Coldiretti Impresapesca, per effettuare acquisti di qualità al giusto prezzo, è di verificare l’etichetta, che per legge deve prevedere l’area di pesca. Campagna Amica Rovigo propone la frittura

0
Succede a:

ROVIGO - Al mercato coperto di Campagna Amica in Tassina a Rovigo arriva un nuovo prodotto: la frittura di pesce. Per i clienti del mercato in via Vittorio Veneto 87/a dalle 8:30 alle 12.30 sarà possibile acquistare il pesce fresco e anche pulito e fritto dei soci.

Coldiretti, da anni, ha messo in piedi l’esperienza di filiera corta per la vendita diretta del pescato presso la rete di Campagna Amica. La coppia formata da Marco Mantovani e Katiuscia Bellan di Porto Tolle ha iniziato la sua esperienza sabato in Tassina con il pesce che arriva direttamente dal mare Adriatico nel 2019.

“L’aver introdotto nel nostro mercato agricolo anche il pesce – spiega Silvio Parizzi direttore di Coldiretti Rovigo – e per noi è stato un traguardo. Campagna Amica aveva fatto in passato un sondaggio tra i clienti chiedendo la loro un’opinione in merito all’introduzione dei prodotti del mare al mercato coperto. I risultati sono stati confortanti e a seguito del sondaggio più volte c’è stata la richiesta delle tempistiche per vedere il pesce in vendita. Abbiamo percepito da subito che i nostri clienti desideravano completare la loro spesa e avere una ampia gamma merceologica tutta a filiera cortissima. Ringraziamo Marco e Katiuscia per aver accolto il nostro invito e per aver aggiunto al fresco anche il pesce fritto”.

“Con questa iniziativa si incentiva il concetto dell’introduzione nella propria alimentazione del pesce - conclude Carlo Salvan, presidente di Coldiretti Rovigo – consigliato a tutti per i suo benefici. Allo stesso tempo riusciamo a presentare le tipologie di pesce locale e possiamo accompagnare questo consumo con l’educazione alla stagionalità. Nei nostri mercati di Campagna Amica cerchiamo di far conoscere le potenzialità dei nostri produttori che, per nostra fortuna, non sono solo dediti alla coltivazione della terra, ma si occupano anche di pesca. Siamo ben felici di dare spazio al pesce nel nostro mercato e di potenziare il rapporto diretto pescatore-consumatore. Sottolineiamo, con piacere, che non si tratta di assolutamente di pesce surgelato, ma solo pescato da loro; per questo le condizioni del mare, il fermo pesca annuale e altri fattori come la stagionalità incidono sulle tipologie di pesce presente sul banco. Katiuscia e Marco saranno lieti di spiegarvi tutto”.

Il consiglio di Coldiretti Impresapesca, per effettuare acquisti di qualità al giusto prezzo, è di verificare l’etichetta, che per legge deve prevedere l’area di pesca (Gsa). Le provenienze italiane sono: 9 (Mar Ligure e Tirreno), 10 (Tirreno centro meridionale), 11 (mari di Sardegna), 16 (coste meridionali della Sicilia), 17 (Adriatico settentrionale), 18 (Adriatico meridionale), 19 (Jonio occidentale).

Articolo di Venerdì 15 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it