Condividi la notizia

RUGBY TOP10

Bersaglieri vincenti, ma il Colorno vende cara la pelle

La FemiCz Rovigo ha battuto il Colorno di Umberto Casellato e Pippo Frati 34-28, conquistando il punto di bonus, ma rischiando grosso nel finale. Matteo Ferro uomo del match

0
Succede a:

ROVIGO - Parliamoci chiaro, il Colorno di Umberto Casellato e Pippo Frati, avrebbe anche meritato più di un punto. La FemiCz Rovigo dopo una primo tempo quasi perfetto, ha forse pensato che la squadra ospite fosse in lotta per non retrocedere, invece è ben attrezzata, ha alcune buone individualità (con piacere abbiamo rivisto l’ex Boscolo), e pur priva di Lucio Rodriguez infortunato, ha messo in difficoltà i Bersaglieri.

leggi le parole di coach Coetzee e Chillon

Tanti, troppi errori per una squadra che punta a vincere il campionato. Dopo la prova di grande concretezza e solidità di Calvisano, la FemiCz ha commesso l’errore di disunirsi, di commettere sbagli banali, ma soprattutto di non rispettare il piano di gioco. Tante, troppe penalità, Una enormità, le ha pagate a caro prezzo, rischiando anche di perdere nel finale, con un Buondonno superlativo dalla piazzola. Le partite vanno chiuse quando c’è l’occasione, lasciare in galla il Colorno, come qualsiasi altra squadra, senza avere il pieno controllo delle operazioni, può essere pericoloso.

Nota di merito per tutto il pacchetto di mischia rossoblù, e non è una novità. Da segnalare anche una cospicua presenza di pubblico nonostante la diretta su Raisport, e l'omaggio a Carlo Bego, il compianto presidente della Rugby Rovigo morto nell'ottobre del 2001 in un tragico incidente stradale. Una bella cerimonia ha visto la partecipazione della squadra dell'epoca, e delle giovanili della Monti Junior Rovigo (LEGGI ARTICOLO).  

La cronaca. Dopo un predominio territoriale del Rovigo, che rinuncia a piazzare cercando il bersaglio grosso, il Colorno rimane in 14 perdendo per 10 minuti l’ex rossoblù Cicchinelli. Penaltouche ben giocata, rolling maul e Jacques Momberg schiaccia in meta, 7-0 dopo la trasformazione di Van Reenen.

Prima possibilità di mettere punti sul tabellone, e il Colorno ne approfitta sfruttando l’indisciplina rossoblù, Dal Bono dalla piazzola non sbaglia, 7-3.

FemiCz abbondantemente sul territorio ospite, da una mischia vinta si innesca la linea veloce, Ciofani libera Ferrario con un bel off load, l’argentino penetra come il burro la difesa del Colorno, 14-3 dopo la trasformazione di Van Reneen.

Al 19’ Buondonno accorcia le distanze dalla piazzola, 14-6.

Al 30’ la partita sembra già chiusa. Penalotuche ben giocato, in rimessa laterale la FemiCz è stata praticamente perfetta, il pack penetra in area di meta e capitan Ferro schiaccia di prepotenza, 21-6 (Van Reneen non trasforma).

In chiusura del primo tempo il Colorno sfrutta una ghiotta occasione. Touche vincente sui 5 metri del Rovigo, Koffi segna la prima meta ospite, 26-11 (Del Bono non trasforma da posizione complicata).

Nella ripresa la FemiCz parte subito forte, da un drive poderoso sotto la tribuna Lanzoni, si innesca in seguito una bella azione al largo, palla veloce che giunge a Sarto che senza problemi schiaccia sulla bandierina sotto alla tribuna Quaglio, liberato da un ottimo passaggio di Da Re, 26-11 (Van Reneen non trasforma).

A questo punto la FemiCz si incarta. Errori su errori e penalità consentono al Colorno di andare dalla piazzola in più riprese. Buondonno è in giornata di grazia e centra i pali al 45’,  51’ e al 57’, nell’occasione Edo Lubian rimedia anche un cartellino giallo, e sul 26-20 la partita è ampiamente riaperta.

Alla FemiCz cominciano i dubbi, tre punti di Van Reneen, complice un cartellino giallo a Rebussone, portano sopra il break il vantaggio rossoblù, ma è l’inerzia del match che pende verso il Colorno. Buondonno, sempre lui, dalla piazzola riporta sotto il Colorno, 29-23. Ci pensa capitan Ferro, e il pack, a sistemare le cose. Touche vincente sui cinque metri del Colorno, palla in cassaforte, Matteo Ferro si sgancia e trova il pertugio giusto, 34-23 (meritato man of the match). Negli ultimi 13 minuti è la sagra degli errori. Al 77’ Colorno riapre il match con la meta di Ferrara, Buondonno non centra i pali, 34-28.

La difesa rossoblù evita brutti scherzi nel finale, la FemiCz conquista il massimo possibile, non brillando, ma comunque facendo vedere buone cose. Disciplina da migliorare il prima possibile, 16 calci di punizione non si possono concedere a nessuno. Squadra di Allister Coetzee prima in classifica, in attesa delle partite di sabato pomeriggio. Tre vittorie su tre in campionato, due con il bonus. Non male come inizio.

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – venerdì 15 ottobre 2021
Peroni TOP10, IV giornata
FEMI-CZ Rovigo v HBS Colorno 34-28 (26-11)

Marcatori: p.t. 10’ m. Momberg tr. Van Reenen (7-0), 13’ c.p. Del Bono (7-3), 14’ m. Diederich Ferrario tr. Van Reenen (14-3), 19’ c.p. Buondonno (14-6), 30’ m. Ferro tr. Van Reenen (21-6), 42’ m. Koffi (21-11); s.t. 42’ m. Sarto (26-11), 45’ c.p. Buondonno (26-14), 51’ c.p. Buondonno (26-17), 57’ c.p. Buondonno (26-20), 62’ c.p. Van Reenen (29-20), 63’ c.p. Buondonno (29-23), 67’ m. Ferro (34-23), 76’ m. Ferrara (34-28)

FEMI-CZ Rovigo: Da Re; Sarto, Lertora, Diederich Ferrario, Ciofani; Van Reenen, Chillon; Cosi, Piantella, Lubian; Steolo 66’ Sironi), Ferro (cap.); Brandolini (47’ Swanepoel), Momberg (59’ Cadorini), Rossi (66’ Lugato).
all. Coetzee

HBS Colorno: Mey; Buondonno, Chibalie (68’ Mannelli), Skelton, Gesi; Del Bono (56’ De Santis), Boscolo (52’ Raffaele); Koffi (52’ Sapuppo), Odiase, Sarto (Cap); Cicchinelli (52’ Rebussone), Butturini; Tangredi, Elrick (37’ Ferrara), Singh(31’ Appiah)
all.Casellato

Arb. Luca Trentin (Lecco)
AA1Alex Frasson (Bologna), AA2Filippo Bertelli (Brescia)
Quarto Uomo: Francesco Russo (Milano)
Cartellini: 9’ cartellino giallo a Cicchinelli (HBS Colorno), 56’ giallo a Lubian (FEMI-CZ Rovigo), 61’ giallo a Rebussoni (HBS Colorno)
Calciatori: Van Reenen (FEMI-CZ Rovigo) 4/ 6; Del Bono (HBS Colorno) 1/ 2; Buondonno (HBS Colorno) 5/ 6
Note: Partita a porte aperte, circa 1475 spettatori, diretta su RaiSport.
Punti conquistati in classifica: (FEMI-CZ Rovigo) 5, (HBS Colorno) 1
Player of the Match: Matteo Ferro (FEMI-CZ Rugby)


Peroni TOP10 – IV giornata
I risultati di sabato 15 ottobre
Fiamme Oro Rugby v S.S. Lazio Rugby 1927 49-50 (5-1)

Ore 16
Mogliano Rugby 1969 v Petrarca Rugby 12 - 34 (0-5)
Rugby Viadana 1970 v Sitav Rugby Lyons 26 - 35 (1-4)

Ore 17
Valorugby Emilia v Rugby Transvecta Calvisano 26 - 27 (1-4)

La classifica: Petrarca Rugby 19, FemiCz Rovigo* 14, Rugby Transvecta Calvisano 13, Valorugby Emilia 12; Fiamme Oro Rugby 12; HBS Colorno 11; Rugby Viadana 1970 7; Sitav Rugby Lyons 5; Mogliano Rugby 1969* 2;  S.S. Lazio Rugby 1927 2

*Una partita in meno

Questo il prossimo turno in programma nel weekend 23-24 ottobre:
S.S. Lazio Rugby 1927 v Rugby Mogliano 1969
Petrarca Rugby v Fiamme Oro Rugby
HBS Colorno v Rugby Transvecta Calvisano
Sitav Rugby Lyons v FEMI-CZ Rovigo
Valorugby Emilia v Rugby Viadana 1970

Articolo di Venerdì 15 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it