Condividi la notizia

CULTURA

Presentata al Balzan la stagione Musica & Teatro 2021-2022

Il sindaco di Badia Polesine (Rovigo) Giovanni Rossi ha ringraziato tutti coloro che hanno investito e investono in questa straordinaria avventura di ripartenza della cultura

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – “Bentornati a teatro”, recita il pieghevole distribuito ieri sera, 16 ottobre, all’entrata del Teatro Sociale Eugenio Balzan, in occasione della presentazione di “Musica & Teatro” 2021/22.

Il sindaco Giovanni Rossi ha racchiuso il suo intervento in una parola: “Finalmente”, riferito alle traversie patite dalla comunità in questi quasi due anni di pandemia che hanno ostacolato il decollo della stagione teatrale nel 2020, nonostante il lavoro e il coraggio profuso dall’Associazione. Per questo il Primo cittadino ha ringraziato tutti coloro “che hanno investito e investono in questa straordinaria avventura”, Retice, Bonfante, Studio Schiro e partners, Rpm, Banca del Veneto centrale, Bancadria Colli Euganei, Errebi Technology e IDB Borsari, ricordando che la porta è aperta all’ingresso di nuovi soci.  “La ripartenza della cultura che qui si esprime - ha concluso il Sindaco - segna la voglia di ritrovare una dimensione di normalità, riscoprendo le emozioni che solo il teatro può trasmettere”.

Il presidente dell’associazione Dino Bonfante, nel suo intervento ha brevemente riassunto il lavoro portato avanti da quando, il 9 ottobre 2019, c’è stata la firma dell’atto costitutivo dell’Associazione. Se le limitazioni e le restrizioni della pandemia hanno bloccato la prima stagione, ciononostante molto si è fatto per strutturare l’organizzazione dall’accordo col Teatro stabile del Veneto, al contratto con “Viva Ticket” per dare una visione nazionale del teatro, fino all’iscrizione nel registro regionale delle persone giuridiche di diritto privato. “Oggi siamo pronti per una vera stagione, dopo un secolo di attesa e sono convinto che la qualità del cartellone saprà affascinare il pubblico”, ha concluso Bonfante.

Il direttore artistico Massimo Santaniello ha presentato gli spettacoli in programma, rilevando che: “Finalmente ripartiamo con una capienza al 100%, avremo però bisogno della presenza del pubblico, che ci sostenga e stimoli”. L’esordio sarà sabato 15 novembre con “i Capolavori di Mozart”, trasmesso anche in streaming. Sarà una serata dedicata al Mozart più maturo, con le performances di Carla Del Frate, Massimo Santaniello e il virtuoso del pianoforte Alberto Nosè. Il 20 novembre Leo Gullotta calcherà la scena con “Minazza”, un racconto sonoro sospeso tra i Miti e la quotidianità. Il 27 successivo l’Orchestra i Filarmonici Veneti si cimenterà con Vivaldi e Piazzolla. L’11 dicembre Giulio Scarpati interpreterà “Il Teatro comico” di Goldoni. Domenica 19 dicembre Gran concerto di Natale “…questa volta dal vivo”. L’8 gennaio 2022 Mario Zamma, una delle anime del Bagaglino, si esibirà nella pièce brillante “Sbussolati”. Il 5 febbraio torna la musica con “Historia de Tango”, per concludere la stagione il 5 marzo un concerto del “Duo Ecclettico”, Davide Alogna e Floraleda Sacchi.

“A fine ottobre - come ha ricordato l’assessore alla cultura Valeria Targa - sarà possibile acquistare gli abbonamenti ma non i singoli spettacoli, questo per agevolare la scelta dei posti agli abbonati”.

Tutti gli spettacoli, tranne il concerto di Natale, saranno di sabato con inizio alle 21. Per tutte le informazioni è disponibile il numero 3270957639 attivo il mercoledì dalle 10 alle 12 e il venerdì dalle 16 alle 18.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 17 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it