Condividi la notizia

COMUNE

Priorità: Efficientamento energetico delle scuole e sostegno alle famiglie

L’assessore ai Lavori pubblici Monica Viaro del comune di Occhiobello (Rovigo), entrata in giunta il mese scorso, indica le priorità, tra cui il completamento della pista ciclabile Sinistra Po

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (Rovigo) - Le priorità per il 2022 nell’ambito dei lavori pubblici, anticipate dall’assessore Monica Viaro, tra le pagine del Municipionline. Nel periodico digitale pubblicato sul sito del Comune, un’intervista all’assessore Viaro, entrata in giunta il mese scorso, che si occuperà di lavori pubblici, progettazioni e servizi per l’infanzia.

L’assessore entra nel merito dei cantieri aperti: “I lavori stanno procedendo come da calendario, mi riferisco al cimitero Maggiore di Santa Maria Maddalena, agli interventi su alcuni alloggi Erp che partiranno a breve. Altri progetti a cui tengo molto quali l’efficientamento energetico delle scuole o il completamento della pista ciclabile Sinistra Po, da anni fortemente richiesta dai cittadini di Occhiobello soprattutto nel tratto di collegamento tra il centro del capoluogo e il viale dei Nati, sono in dirittura d’arrivo”.

Lo sguardo va alle attività del 2022, tra cui, oltre a verde pubblico, decoro del territorio, sicurezza stradale, manutenzione immobili pubblici, l’assessore riferisce: “Particolare attenzione andrà verso i disagi che periodicamente molti nostri cittadini affrontano in occasione di precipitazioni consistenti, a causa di una rete idrica non adeguata allo sviluppo edilizio avvenuto nel corso degli ultimi vent’anni. Non si possono promettere, al momento, interventi risolutivi, che richiederebbero alcuni milioni di euro, di cui il Comune non dispone, ma stiamo lavorando a un tavolo per riunire diversi attori affinché si possano individuare non solo azioni preventive e migliorative, ma anche la disponibilità di fondi per effettuare i radicali lavori per il rifacimento della rete fognaria”.

Monica Viaro, tra le deleghe, ha anche i servizi per l’infanzia: “L’obiettivo generale sarà quello di sostenere le famiglie nelle loro funzioni educative potenziando le risorse in esse già esistenti, offrendo opportunità di incontro e confronto a giovani famiglie sui temi dell'essere genitori, attivando percorsi di counseling psico-sociale non solo alle coppie e al singolo genitore, ma anche agli insegnanti. Sarà necessaria la costruzione di sinergie con i servizi operanti sul territorio al fine di creare una rete sociale a favore delle famiglie con minori. Per questa amministrazione, offrire contesti educativi di qualità a partire dalla primissima infanzia è il principio cardine che intende perseguire”.

 

 

Articolo di Giovedì 21 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it