Condividi la notizia

COMUNE

Centri estivi, contributi a famiglie e organizzazioni

Sostegni bis. La giunta di Occhiobello (Rovigo) ha deliberato la destinazione del contributo di 23.975,75 euro, ricevuto dal Ministro per le pari opportunità: saranno ripartiti tra associazioni, istituzioni e famiglie

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (Rovigo) - I fondi statali assegnati dal decreto Sostegni bis per il potenziamento dei centri estivi e servizi territoriali socio educativi, saranno ripartiti tra associazioni, istituzioni e famiglie. La giunta ha deliberato la destinazione del contributo di 23.975,75 euro, ricevuto dal Ministro per le pari opportunità e la famiglia: una quota massima pari a 12.970,00 euro sarà erogata, a rendicontazione, a favore di Pallavolo Occhiobello asd, La Vittoriosa asd, scuola d’infanzia paritaria Beata Maria Chiara Nanetti, Lilliput2 asd.

La quota rimanente di 11.005,75 euro sarà erogata in modo proporzionale alla spesa sostenuta dalle famiglie degli iscritti, circa trecento, ai centri estivi. La ripartizione dei fondi ministeriali assegnati sarà a ristoro dei costi affrontati dagli organizzatori dei centri estivi (Pallavolo Occhiobello, La Vittoriosa, scuola d’infanzia paritaria Beata Maria Chiara Nanetti e Lilliput2) e della spesa compiuta dalle famiglie dei ragazzi frequentanti. Non saranno erogati contributi qualora la somma derivante dalla ripartizione sia inferiore a 20 euro.

“Ringrazio gli uffici comunali che hanno lavorato tanto per definire i criteri di erogazione del contributo – interviene l’assessore alle Politiche educative Lorenza Bordin – e ringrazio tutti coloro che hanno, durante l’estate, proposto e seguito le attività con funzione ricreativa e aggregativa rivolte ai minori di varie fasce d’età, quale sostegno alle famiglie”.

 

 

 

Articolo di Venerdì 22 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it