Condividi la notizia

ISTRUZIONE

L’istituto comprensivo Rovigo 4 va in meta

3 palloni firmati e utilizzati durante le partite della Rugby Rovigo campione d’Italia vinti dall’istituto comprensivo Rovigo 4 nel concorso ideato dall’associazione MondOvale per il centenario  di Maci Battaglini

0
Succede a:

ROVIGO - Si sono svolte domenica 17 Ottobre 2021 le premiazioni dei lavori degli alunni delle scuole della Provincia di Rovigo che hanno partecipato al Concorso organizzato dall’Associazione MondOvale.

La manifestazione, dedicata al ricordo del centenario della nascita del grande protagonista del rugby rodigino e internazionale Mario “Maci” Battaglini (1919 – 2019), si è svolta presso la Pescheria Nuova di Rovigo tra le ore 17,30 e le ore 19,00. Ai lati della sala sono stati esposti i numerosi pregevoli lavori realizzati dalle scuole secondarie di primo e secondo grado polesane. Alla presenza delle autorità e di una rappresentanza dei giocatori della Rugby Rovigo Delta Campione d’Italia sono state premiate le prime 5 scuole partecipanti. Il Presidente della Mondovale, Luigi Contegiacomo, dopo la presentazione al pubblico dei singoli lavori svolti ha proiettato il video composto dal dottor Alberto Guerrini concernente le metodologie utilizzate dai gruppi di ragazzi per le singoli composizioni dedicate al mitico Mario “Maci”.

Importante il risultato ottenuto dall’Istituto Comprensivo Rovigo 4 che, con ben 3 primi piazzamenti è “andato in meta” guadagnando ben 3 palloni firmati e utilizzati durante le partite della Rugby Rovigo campione d’Italia.

I giocatori presenti hanno premiato gli alunni Angela Zamberlan, Tommaso Bernardinello, Tommaso Corsini e Gioele Milan della Scuola secondaria di primo grado di Grignano per avere realizzato, attentamente seguiti dal loro coordinato di tecnologia Stefano Rossi un plastico della tribuna in scala 1/100 in legno con prospiciente campo sportivo con l’immagine pittorica del grande “Maci”, ed in particolare con le riflessioni poetiche allo stesso dedicate e altre composizioni artistiche. Particolarissima la composizione in basso rilievo dipinta da colori rosso – blu degli alunni della scuola primaria di primo grado di Grignano Polesine seguiti dalla maestra Matilde Milan, Serena Astolfi, Luisa Marchetto e Paola Romiti. Infine, ex equo si è piazzato la scuola secondaria di secondo grado “Riccoboni” – Rovigo. Gli alunni, seguiti dai professor Roberto Navarrini e Stefano Rossi hanno redatto riproduzioni artistiche del volto di Mario Battaglini e azioni di gioco indimenticabili con tecniche del cubismo e dell’impressionismo. Un plauso particolare per le registrazioni di atleti viventi che hanno giocato con “Maci” e/o che sono stati dallo stesso allenati, è stato rivolto all’alunna Anna Martinelli. Sabrina Baratto ha realizzato la figura di Mario Battaglini in scala reale con tecnica a carboncino. Tutti gli alunni, anche se non menzionati, sono stati indistintamente meritevoli (!) I lavori sono visibili a mezzo e-mail: info@mondovale.net.

Apprezzabile e toccante è stata la manifestazione dalla quale è emersa l’imperante immagine di un personaggio rispettato per sue prestazioni atletiche, per i risultati conseguiti ma soprattutto per il modello di uomo, semplice e rispettoso maestro di vita delle quali, i ragazzi, con questa esperienza lavorativa, hanno saputo conoscere, cogliere, apprendere ed esprimersi. La frase più toccante espressa dai ragazzi è stata questa: “A distanza di cent’anni ha saputo premiarci con la vittoria dello scudetto”. La sua firma è simbolicamente posta nei palloni della premiazione che sono stati donati assieme a quella dei Campioni d’Italia.

Articolo di Venerdì 22 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it