Condividi la notizia

RUGBY TOP10

Incubo Beltrametti. Ancora una sconfitta a Piacenza per la FemiCz Rovigo

Come lo scorso anno, a 12 mesi di distanza  i Lyons Piacenza battono il Rovigo meritatamente, lasciando i campioni d’Italia a bocca asciutta (30-19). Secondo tempo da dimenticare per i rossoblù

0
Succede a:

PIACENZA - La peggior partita di stagione della FemiCz Rovigo campione d’Italia. Un secondo tempo disastroso (21-6 il parziale), infarcito di errori e falli, difficile salvare qualcosa e qualcuno. Come un anno fa, dal Beltrametti i Bersaglieri escono sconfitti, i Lyons Piacenza non lasciano nemmeno un punto di bonus ai rossoblù, dominando tutto il secondo tempo, e sfruttando l’indisciplina della squadra di Allister Coetzee.

Giornata storta anche per Abner Van Reenen, al piede ha funzionato solo dalla piazzola, nei calci di spostamento ha commesso anche errori gravi, soprattutto nel secondo tempo, mancando una penaltouche importante spedendo l’ovale oltre la linea di meta.

FemiCz Rovigo che, sabato 23 ottobre, contrariamente a quanto annunciato, si è presentata senza capitan Ferro (per un affaticamento muscolare nella rifinitura di venerdì), inserendo Sironi flanker, e con Steolo e Piantella in seconda linea.

Match soporifero nei primi 20 minuti, ritmi blandi, con la FemiCz che non riesce ad innescare la linea dei tre-quarti, ma sfrutta le fasi statiche.

Van Reenen da 45’ metri apre le marcature dalla piazzola, Ledesma risponde all’11’ pareggiando il conto 3-3.

Al 16’ nuovo calcio di punizione per la FemiCz, Van Reenen non sbaglia da posizione agevole, 3-6. Al 18’ penaltouche sui 22 rossoblù non sfruttata dal Piacenza, la FemiCz difende bene e guadagna una mischia a proprio favore.

Da una seconda touche Piacenza guadagna un nuovo calcio di punizione, Ledesma pareggia il conto al 23’, 6-6.

Al 31’ la FemiCz Rovigo rinuncia ad un piazzato andando in touche sui 5 metri piacentini, touche vinta da Piantella, rolling maul devastante, fallo dei Lyons e meta tecnica decretata da Spadoni di Padova, 6-13. Nell'occasione Portillo si becca anche il giallo.

Al 36’ un placcaggio alto di Lubian costa un cartellino giallo al ‘monumento’ rossoblù, Ledesma da posizione angolata prova una difficile conversione e centra i pali, 9-13.

Nel finale di primo tempo assedio dei Bersaglieri. Al 38’ penalità per la FemiCz, Van Reenen opta per la rimessa laterale, i rossoblù provano a sfondare. Sironi svetta, palla per Moscardi, ma Ledesma nel punto d’incontro recupera l’ovale e l’azione sfuma. Pochi secondi dopo nuovo calcio di punizione per la FemiCz, i rossoblù si sentono confidenti e cercano il bersaglio grosso. Penaltouche sui 5 metri, Steolo porto giù l’ovale, rolling maul della FemiCz e nuova punizione per i campioni d’Italia. Sembra la volta buona, invece i piacentini si difendono bene anche in 13, dopo il cartellino giallo rimediato da Acosta. Il primo tempo termina con la FemiCz in vantaggio di 4 punti, ma la squadra non è in controllo del match.

Ripresa da incubo. In avvio la mischia guadagna un calcio di punizione, Van Reenen da posizione centrale non ha problemi a convertire, 9-16 al 9’ del secondo tempo. E’ un fuoco di paglia. Poco dopo Ledesma dalla piazzola accorcia le distanze, 12-16.

Il colpo del ko in pochi minuti. Prima Van Reenen non sfrutta un calcio di punizione cercando una touche che non trova, poi al 55’ Swanepoel ha un problema ad un ginocchio, e lascia il posto a Brandolini. La mischia improvvisamente vacilla subendo una penalità, Ledesma fallisce da posizione favorevole, ma è un segnale che per la FemiCz non è giornata. Ledesma riprova al 57’ dopo un fuorigioco della FemiCz Rovigo, e questa volta non fallisce, 15-16.

Allister Coetzee tenta di raddrizzare il match inserendo esperienza e qualità con Chillon e Carel Greeff (al suo rientro dopo settimane di stop), ma è tutto inutile.

Al 63’ il Piacenza mette la freccia, e la FemiCz si scopre impotente. Ennesimo fallo del Rovigo, penaltouche giocata bene dai padroni di casa, rolling maul avanzante, il pallone schizza fuori e Via lo raccoglie ed entra in area di meta in velocità, Ledesma porta i Lyons sul 22-16. E’ il sorpasso decisivo.

Al 68’’ punizione per il Rovigo, Van Reenen converte da 45 metri, 22-19. E’ l’ultima occasione per i Bersaglieri, negli ultimi minuti i Lyons sentono l’odore del sangue, e mettono ko i Bersaglieri.

Piacenza sfrutta l’indisciplina del Rovigo nei punti d’incontro, Ledesma non fallisce dalla piazzola, 25-19 da circa 40 metri. Nel finale il Piacenza, con una mischia sui cinque metri, sigilla il successo con Romulo Acosta che sfrutta l’avanzamento del pack. 30-19 il finale, il tentativo di trasformazione dell’ex Biffi serve solo per le statistiche. I Lyons vincono con merito contro i campioni d’Italia, ed è bene sottolinearlo a scanso di equivoci.

Contro il Valorugby, alla FemiCz Rovigo il prossimo 5 novembre (diretta su Raisport alle 20 e 30), servirà ben altro.

In campionato impresa del Colorno di Casellato e Frati contro il Calvisano (la seconda volta in stagione dopo quella in Coppa Italia), e il Petrarca continua a vincere, ed è già in fuga.

Sitav Rugby Lyons v FEMI-CZ Rovigo 30-19 (9-13)

Marcatori: p.t. 6’ c.p. Van Reenen  (0-3), 11’ c.p. Ledesma (3-3), 16’ c.p. Van Reenen(3-6), 23’ c.p. Ledesma (6-6), 31’ meta tecnica Rovigo (6-13), 37’ c.p. Ledesma  (9-13)

s.t.  49’ c.p. Van Reenen (9-16), 50’ c.p. Ledesma  (12-16), 57’ c.p. Ledesma (15-16), 63’ mt. A. Via trasf. Ledesma (22-16), 68’ c.p. Van Reenen (22-19), 71’ c.p. Ledesma (25-19), 76’ mt.  Acosta (30-19)

Sitav Rugby Lyons: Via G (65’ Biffi); Cuminetti, Paz, Conti, Bruno (cap); Ledesma, Fontana (46’ A. Via); Portillo, Petillo (62’ Bance), Salvetti (35’ Lekic); Janse van Rensburg, Cemicetti (69’ Moretto); Salerno (60’ Aloè), Cocchiaro (46’ Rollero), Acosta
all. Garcia

FEMI-CZ Rovigo: Da Re; Ciofani, Lertora (79’ Uncini), Moscardi, Bacchetti; Van Reenen, Visentin (58’ Chillon); Cosi, Lubian (58’Greeff), Sironi, Piantella; Steolo (62' Maran), Swanepoel (55’ Brandolini), Momberg (c) (79’ Cadorini), Rossi (35’ Lugato)
all.  Coetzee

Arb.: Andrea Spadoni (Padova)
AA1: Alex Frasson (Treviso)  AA2: Lorenzo Imbriaco (Bologna)
Quarto Uomo: Maria Giovanna Pacifico (Benevento)
Cartellini:  al 31'' Portillo (Sitav Rugby Lyons), (al 36’ giallo a Lubian (FEMI-CZ Rovigo), al 43’ giallo a Acosta (Sitav Rugby Lyons)
Calciatori: Ledesma (Sitav Rugby Lyons) 7/8, Biffi (Sitav Rugby Lyons) 0/1, Van Reenen (FEMI-CZ Rovigo) 3/3

Note: Giornata calda e soleggiata, terreno in perfette condizioni, Un minuto di silenzio osservato in ricordo di Adelina Corbanese .
Punti conquistati in classifica:  Sitav Rugby Lyons 4 ; FEMI-CZ Rovigo 0
Peroni Player of the Match: Santiago Portillo (Sitav Rugby Lyons)


Peroni TOP10
risultati V giornata – 23.10.21 – ore 15

S.S. Lazio Rugby 1927 v Mogliano Rugby 1969 25-30 (1-4)
Petrarca Rugby v Fiamme Oro Rugby 21-13 (4-0)
HBS Colorno v Rugby Transvecta Calvisano 21-16 (4-1)
Sitav Rugby Lyons v FEMI-CZ Rovigo 30-19 (4-0)

24.10.21 – ore 18
Valorugby Emilia v Rugby Viadana 1970 38-6 (5-0)

La classifica: Petrarca Rugby 23; Valorugby Emilia 18, HBS Colorno 15; FEMI-CZ Rovigo*  e Rugby Transvecta Calvisano 14; Fiamme Oro Rugby 12; Sitav Rugby Lyons 9; Rugby Viadana 1970 7; Sitav Rugby Lyons 5; Mogliano Rugby 1969* 6; S.S. Lazio Rugby 1927 3

*Una partita in meno

Prossimo turno
5.11.21 ore 20:30

FemiCz Rovigo - Valorugby
7.11.21 ore 14
Colorno - Lazio

ore 15
Calvisano - Petrarca Padova
Mogliano - Lyons Piacenza
Fiamme Oro - Viadana

 

 

Articolo di Sabato 23 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it