Condividi la notizia

RUGBY TOP10

Coach Coetzee non cerca alibi: “non ci sono scuse”

Una sconfitta che pesa come un macigno, minate le certezze della FemiCz Rovigo anche in mischia chiusa a Piacenza, troppi falli, ben 13. L’indisciplina questa volta costa la partita, c’è molto da lavorare

0
Succede a:
Allister Coetzee

ROVIGO - A Piacenza un passo indietro per la FemiCz Rovigo di Allister Coetzee. Come contro il Colorno, ma con risultato ben diverso, i Bersaglieri hanno commesso una enormità di penalità, ma sabato 23 ottobre i campioni d’Italia sono incappati nella prima sconfitta stagionale (30-19).

LEGGI LA CRONACA DI PIACENZA - FEMICZ ROVIGO

Come 12 mesi fa, come in un film già visto, la speranza per i tifosi rossoblù è che il finale sia lo stesso del 2 giugno 2021, ma bisognerà attendere mesi per saperlo.

A Piacenza la FemiCz Rovigo ha commesso 13 falli, ben 3 le penalità per fuorigioco rilevate da Spadoni di Padova, i padroni di casa ne hanno commessi 10. Due le touche rubate dai Bersaglieri, una dal Piacenza che ha anche rubato un mischia su introduzione rossoblù. La rimessa laterale è l’unica nota positiva del match per la FemiCz, ma quando si perde c’è poco da salvare, soprattutto se sul petto c’è lo scudetto e la coccarda della Coppa Italia.

Problema tre-quarti evidenziato come un macigno a Piacenza. Mai in grado di guadagnare la linea del vantaggio, Bacchetti ha avuto una sola palla giocabile, l’assenza di Ferrario ai centri si è fatta sentire più del dovuto, ma coach Coetzee non cerca scuse.

“Sono molto contrariato da questo risultato.” - commenta coach Allister Coetzee -“Di solito una squadra che vince festeggia mentre quella che perde trova delle scuse; ma non ci sono assolutamente scuse. Dobbiamo guardare gli errori fatti e lavorare. Da fuori, ho visto un Piacenza con più desiderio e fame di vincere questa partita. Ha lavorato bene in campo, cosa che oggi Rovigo non ha fatto. Dobbiamo lavorare duro per tornare a vincere.”

Parole chiare, senza cercare alibi, l’unica cosa positiva di giornata. Allister Coetzee non parla di cambi, defezioni improvvise, qualche infortuni di troppo, e minutaggi da rimettere a regime, e soprattutto di una squadra giovane, che ancora deve trovare un assetto stabile. Ci vorrà tempo, per il momento la miglior partita disputata rimane quella di Calvisano, le prossime due sfide con Valorugby e Petrarca Padova daranno le risposte che il tecnico chiede. Sul campo.

 

 

 

Articolo di Sabato 23 Ottobre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it