Condividi la notizia

LUTTO BADIA POLESINE

E’ morto l’ex sindaco Gastone Fantato

E’ morto Gastone Fantato, a soli 26 anni era stato eletto sindaco di Badia Polesine (Rovigo), la seconda volta poi nel 2009 e la terza nel 2012

0
Succede a:
Gastone Fantato in una serata al Rotary
Annalisa Marini e Gastone Fantato

BADIA POLESINE (Rovigo) - Grave lutto a Badia Polesine (Rovigo), è morto nella notte l’ex sindaco Gastone Fantato. Ha lottato come un leone contro la malattia, come in politica. Con lui si chiude una pagina di storia per Badia.

Nato a Piacenza d’Adige nel 1944, a soli 21 anni Fantato era diventato consigliere comunale nel 1965, nelle fila della Democrazia cristiana. Nella seconda parte del mandato assunse l’incarico di assessore al bilancio, era la gestione Montini. L’ascesa politica è stata repentina, già nel 1970 ad appena 26 anni, diventò sindaco di Badia, conquistando  il titolo di più giovane sindaco d’Italia. Il primo mandato, durato fino al 1975, fu premiato dai cittadini con un grandissimo primato di consensi, ma lui rifiutò un altro reincarico e abbandonò per molti anni l’attività politica. quel periodo è ricordato per l’eccezionale sviluppo urbanistico di Badia.

Nel 1975 accettò l’incarico di presidente di Polesine Acque con sede a Lendinara, ma è stato anche per molti anni Presidente di alcune Banche rurali e Presidente del Cesve (Centro Servizi Veneto delle Banche di Credito Cooperativo). Insieme al Presidente Della CRA S. Apollinare, dott. Giampaolo Capuzzo, con lungimiranza perseguì l’obiettivo principale del rafforzamento economico e sociale del sistema bancario cooperativo provinciale, favorendo le unioni.

Tornò alla ribalta a 65 anni "tirato per la giacca" in una fase molto travagliata della politica locale, quando, nel 2009, riconquistò l’incarico di primo cittadino affrontando anni difficili ed aspri per il Comune. Ruolo mantenuto fino all’anno 2017, fatta eccezione per un commissariamento di undici mesi, nel 2011, seguito all’abbandono di alcuni consiglieri di maggioranza.

Il Sindaco Giovanni Rossi lo ricorda come suo maestro politico e mentore: “Se non fosse stato per Lui io non sarei il Sindaco di Badia”. 

Lo piangono i figli Roberta e Riccardo, nonché la compagna Annalisa Marini. Al momento non è ancora definita la data delle esequie, anche se pare si terranno sabato mattina.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Giovedì 4 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it