Condividi la notizia

POLITICA ADRIA

Lamberto Cavallari: "Graziella Bovolenta, di fatto, non è mai stata presidente della Mecenati"

Il consigliere comunale Lamberto Cavallari mette in chiaro quella che è la sua posizione in merito alla questione dell'incompatibilità della consigliera comunale con la presidenza della fondazione (Rovigo)

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - "Mi chiedo da cosa si debba sospendere la Bovolenta, visto che l'Autorità Anti Corruzione ha dichiarato nulla la sua nomina e pertanto dal punto di vista giuridico Lei non è mai stata Presidente delle Fondazione Mecenati". Così il consigliere comunale Lamberto Cavallari a riguardo della vicenda che sta riguardando la consigliera comunale Graziella Bovolenta e la fondazione Mecenati (LEGGI ARTICOLO). 

"Basta leggere la delibera dell'Anac per capirne la chiarezza delle disposizioni e colpisce come l’amministrazione comunale difronte alla richiesta di chiarimenti avvenuta a giugno 2021 anziché sanare la situazione abbia deciso di perseverare nel sostenere la posizione".

"Ora ci auguriamo che ne prendano atto evitando  ricorsi ecc, che  oltre a rappresentare un costo  per la collettività, esporrebbe la fondazione ad un lungo periodo di incertezza ( vorrei capire come potrebbero  allo stato attuale votare altre delibere necessarie per il funzionamento) per difendere una nomina che oltre a  non reggere dal punto di vista giuridico era assolutamente inopportuna sul piano morale e politico, forzatura, mai verificatasi nella storia della fondazione".

"Se ogni tanto questa maggioranza ascoltasse un po’ di più la minoranza e nel caso specifico Spinello, che in tutti i modi aveva esposto il problema, si eviterebbe di trovarsi  in queste situazioni, in cui oggi la Mecenati oltra al danno di immagine rischia l’annullamento di una parte dei suoi atti deliberativi".

"Spiace anche per la consigliera Bovolenta che si trova coinvolta in questa vicenda, alla quale va riconosciuto sicuramente la buona fede di essersi probabilmente fidata di chi riteneva ne sapesse più di Lei, ma questa vicenda deve essere di monito per ogni consigliere comunale che alle volte votare delibere e assumere incarichi solo perché si tiene una parte ci può esporre a rischi personali non indifferenti assessore dimissionario, giunta incompleta, segretario in sciopero sine die, intervento dell'Anc e fondazione Mecenati nella tempesta, solo per citare i fatti degli ultimi giorni, io fossi in loro, invece di pensare di avere sempre ragione comincerei a pensare di aver sbagliato più di qualcosa i questo mandato".
Articolo di Sabato 6 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it