Condividi la notizia

COMUNE

L’impoverimento della Sanità Pubblica al centro del dibattito politico

Zanzara coreana e privatizzazione della sanità preoccupano la minoranza a Trecenta (Rovigo)

0
Succede a:

TRECENTA (Rovigo) – Il capogruppo di minoranza Gilberto Bianchini, interviene sulla “sanità” con un’interrogazione al sindaco Laruccia e con una considerazione sulla privatizzazione del sistema sanitario veneto.

Nell’interrogazione il Capogruppo della Lista Civica “Insieme per Trecenta”, chiede al Sindaco di sapere, senza allarmismi ma con la dovuta attenzione, se la Regione Veneto e l’Ulss 5 abbiano avviato un’azione di monitoraggio e contrasto alla “zanzara coreana”, perché questo insetto si sta diffondendo a ritmo sostenuto, tanto più che questo insetto resiste bene al freddo e si riproduce molto rapidamente e, soprattutto, può trasmettere gravi malattie.

Secondo i ricercatori la zanzara coreana può essere vettore di un virus pericolosissimo che può causare malattie acute, subacute o croniche, accompagnate da febbre e forti dolori o dell’encefalite giapponese, con un tasso di decesso altissimo nelle aree endemiche specialmente nella fascia di età tra zero e 15 anni e provocare disturbi neurologici permanenti.

Sulla sanità, invece, Gilberto Bianchini fa proprie le preoccupazioni espresse dai medici di medicina generale in merito alle politiche sanitarie regionali, “… che in generale stanno aprendo spazi enormi al privato, dalle case di riposo ai poliambulatori”.

“Bisogna riconoscere con forza che i medici di famiglia sono uno dei pilastri del Sistema Sanitario Nazionale” ma in Veneto, sostiene Bianchini, “Mancano centinaia di medici di famiglia e la soluzione non può essere l’aumento del massimale di assistiti… e le Medicine di Gruppo che dovevano rappresentare la grande novità per affrontare la cronicità sul territorio, sono rimaste praticamente al palo”.

Il capogruppo di minoranza lancia l’allarme sul crescente impoverimento della Sanità Pubblica, tanto più che nel 2019 il 5,9% dei Medici di famiglia ha rassegnato le dimissioni, il doppio della media nazionale che è 2,9%.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 7 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it