Condividi la notizia

STORIA

Le carte del Milite Ignoto

A cent’anni di distanza, recuperati nell’archivio comunale di Polesella (Rovigo), documenti e carte che testimoniano l’attività del sottocomitato vengono pubblicate per dar la possibilità, a tutti i polesellani, di conoscere una storia dimenticata

0
Succede a:

POLESELLA (Rovigo) - Il 30 ottobre 1921 il convoglio che trasportava le spoglie del Milite Ignoto transitava per Polesella, dove riceveva, pressappoco alle 14, alla stazione sita sulla linea Padova-Bologna, gli onori che la cittadinanza gli tributava. Polesella, come molti dei comuni che si trovavano sulla tratta, decise di dedicare un doveroso e sincero tributo al soldato che rappresentava il sacrificio delle centinaia di migliaia di italiani che avevano perso la vita nel corso della grande guerra e, come disposto dal Comitato Esecutivo nazionale, organizzò un sottocomitato comunale di cui fecero parte eminenti figure istituzionali e di reduci del paese. Il sottocomitato si occupò di organizzare le celebrazioni e l’accoglienza del convoglio e operò con grande spirito di collaborazione per far sì che il momento del passaggio fosse quanto mai partecipato.

A cent’anni di distanza, recuperati nell’archivio comunale, documenti e carte che testimoniano l’attività del sottocomitato vengono pubblicate per dar la possibilità, a tutti i polesellani, di conoscere una storia dimenticata ma che viene rivissuta, un secolo dopo, con l’emozione che ha caratterizzato il centenario.   

“Dopo l’iniziativa delle piastre commemorative sul monumento ai caduti - commenta il Sindaco Leonardo Raito - che negli ultimi giorni sono state fonte di molti emozionati messaggi da parte di parenti di soldati polesellani residenti in mezza Italia, ecco pubblicata sul sito comunale una raccolta dei documenti del sottocomitato che, nel 1921, si occupò dell’accoglienza del convoglio a Polesella. Riteniamo queste celebrazioni importanti per non dimenticare da dove veniamo e per il contributo che i nostri avi hanno dato all’impegno civile che ha caratterizzato il novecento italiano”.

 

Articolo di Martedì 16 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it