Condividi la notizia

LA LETTERA

I ringraziamenti ai sanitari dell’Ospedale di Adria e Rovigo

Il momento della dimissione è stato commovente, il personale ha salutato la signora come fosse un membro della famiglia “Esprimiamo profonda gratitudine e i nostri complimenti a tutto il personale dell'Ospedale di Adria e Rovigo

0
Succede a:

ADRIA (Rovigo) - Quello che è accaduto a nostra mamma è una bella storia di cura e di presa in carico della persona sotto il profilo sanitario, assistenziale, relazionale e perché no anche affettivo all'ospedale di Adria.

In breve la nostra esperienza.
La mamma di 86 è caduta il 30 agosto a Corbola dove si trovava in vacanza, il papà di 88 anni ha chiamato l'ambulanza che è arrivata in pochissimi minuti.
La mamma di 86 anni (perfettamente lucida) è stata ricoverata ad Adria in cardiologia, a Rovigo è stato impiantato il pacemaker, poi sempre ad Adria in ortopedia  operata  per la conseguente frattura al femore.

Ha seguito in ospedale il percorso riabilitativo ed è stata dimessa il 22 ottobre.

Noi siamo residenti a Mestre e in questo lungo periodo ci siamo spostati tra le due città per non lasciare sola la mamma (complice anche il Covid che consente solo brevi visite). Abbiamo rilevato in tutti i reparti con i quali ci siamo relazionati, competenza nelle prestazioni, serietà dei protocolli e una corretta comunicazione con il personale medico che ci ha sempre informato e si è reso disponibile alle nostre richieste di colloquio telefonico.

Il momento della dimissione è stato commovente, il personale ha salutato la mamma come fosse un membro della famiglia e ci ha consegnato una persona in forma che ha ripreso il suo ruolo all'interno della famiglia.

Esprimiamo quindi profonda gratitudine e i nostri complimenti a tutto il personale dell'Ospedale di Adria e Rovigo per l'eccellente lavoro svolto.

 

Lettera firmata

Articolo di Mercoledì 17 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it