Condividi la notizia

TEATRO AMATORIALE

La Compagnia “I Sbregamandati” di Polesine Camerini ricominciano dal palco de “il Mulino”

Dopo il tutto esaurito di sabato 20 novembre e il meritato successo per la nuova edizione de “Il Clan delle Vedove” è la volta della commedia di Alfredo Pitteri “Tendro d’picaia...ma che canaja”.

0
Succede a:
POLESINE CAMERINI (Rovigo) - Dopo il tutto esaurito di sabato 20 novembre e il meritato successo per la nuova edizione de “Il Clan delle Vedove” interpretato dal Gruppo Teatrale del Centro Iniziativa Culturale El Canfin diretto da Annarela Pasotto è la volta della simpaticissima compagnia I Sbregamandati di Polesine Camerini con la commedia di Alfredo Pitteri “Tendro d’picaia...ma che canaja”.

Primin Malmenati vive la consuetudine di ogni giorno, subendo il caratteraccio deciso e spesso alquanto “violento” della sua “adorata” moglie Furia.

La quotidianità dell’uomo viene sconvolta quando improvvisamente la moglie viene rapita da una banda di maldestri individui. Alla richiesta di riscatto della malavita “malorganizzata”, Primin risponde in maniera inaspettata, spiazzando i rapitori. A questo punto la situazione si complica... per chi? Non è la prima volta che I Sbregamandati si esibiscono sul palco de Il Mulino, un ritorno fortemente voluto dagli organizzatori della rassegna che da anni vantano con la compagnia camerinese di un bellissimo rapporto di amicizia e stima reciproca, un ritorno che si auspica diventi momento di rinascita e ripartenza.

La compagnia torna infatti ad esibirsi dopo due anni di fermo e molte difficoltà, prima dovute alle restrizioni imposte per arginare la pandemia, poi alla scomparsa dell’attore e grande amico Termine Remo Siviero, che con la sua simpatia e prontezza di spirito rendeva speciale ogni sua interpretazione conquistando il pubblico di ogni piazza. E’ proprio alla sua memoria che viene dedicata la serata, una serata tuttavia allegra, come era lui, come è sempre stata la compagnia di cui faceva parte, un gruppo che continua ad amare il teatro e a divertire la gente con una comicità genuina e spontanea.
Articolo di Martedì 23 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it