Condividi la notizia

CORONAVIRUS

Covid-19: Due morti, anche un poliziotto in servizio nella Questura di Rovigo

Rovigo piange la scomparsa di un agente della Polizia di Stato stroncato dal Covid-19, una vittima anche in Basso Polesine. 33 i pazienti ricoverati in provincia, incidenza sui test effettuati pari al 1,44%, a fronte di circa 4 mila tamponi effettuati

0
Succede a:

ROVIGO - Ancora una giornata nera. La Questura di Rovigo piange la scomparsa di Paolo Aggio, un poliziotto di lungo corso, un punto di riferimento per i colleghi, spesso si vedeva in portineria, il Covid-19 se lo è portato via a 57 anni. Era ricoverato da settimane a Trecenta, poi la situazione è peggiorata, in terapia intensiva hanno provato a salvarlo in tutte le maniere, non c’è stato nulla da fare. Paolo Aggio era ancora giovane, gli mancava circa un anno alla pensione.

Ma le vittime salgono a 553 da inizio epidemia, nelle ultime ore è morta anche una donna del Basso Polesine di 63 anni, entrambi non erano vaccinati.

Attualmente risultano 33 pazienti ricoverati: 15 in Area Medica Covid a Trecenta, 10 in Ospedale di Comunità Covid a Trecenta, 2 in Terapia Intensiva Covid a Trecenta, 4 in Malattie Infettive a Rovigo e 2 in Ospedale di Comunità ad Adria.

Focolaio all’Ospedale di Adria. A seguito di un ulteriore screening sono emerse le nuove positività di due pazienti presso l’Ospedale di Comunità di Adria. I protocolli di sicurezza sono attivi e la situazione è in continuo monitoraggio. Si aggiungono a 4 pazienti ed un operatore sanitario trovati positivi nei giorni scorsi.

44 nuove positività di residenti in Polesine (sono in totale 16.907 i residenti in Polesine con positività al Covid-19 riscontrati da inizio epidemia). 17 di queste persone erano già in isolamento domiciliare.

La prevalenza in Polesine (totale delle persone risultate positive da inizio epidemia sul totale della popolazione) è pari al 7.42%. Il tasso di positività degli ultimi 7 giorni (nuovi casi riscontrati sul totale delle persone testate nel periodo) è pari al 1,44%.

Da inizio epidemia sono stati eseguiti 986.158 test rapidi e tamponi.

Gli operatori e gli ospiti delle Strutture Residenziali Extra Ospedaliere sono stati vaccinati e l’Azienda Ulss garantisce, inoltre, la vaccinazione a tutti i nuovi ingressi. L’Azienda Ulss 5, inoltre, prosegue la somministrazione della terza dose (booster) agli ospiti e operatori delle RSA del territorio polesano nei termini previsti.

Ad oggi risulta positivo: 1 operatore presso l’Iras di Rovigo, 2 operatori non sanitari che svolgono attività non a contatto con gli ospiti della Residenza "Madonna del Vaiolo" di Taglio di Po, 1 operatore del Centro Servizi “Villa Agopian” di Corbola.

51 nuove guarigioni portano a 15.816 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia. Sono 538 le persone attualmente positive in provincia.

Ad oggi sono 1.447 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

Per le persone over-40, ovvero nate fino all’anno 1981, e per le persone con “elevata fragilità” (Circolare del Ministero della Salute n.45886) e con ciclo vaccinale completato da almeno sei mesi, è possibile prenotare la somministrazione della terza dose (booster) online - https://www.aulss5.veneto.it/PRENOTAZIONE-VACCINAZIONI-COVID-19, o presso le farmacie del territorio.

La dose di richiamo (booster) è prenotabile anche dalle persone vaccinate con vaccino Janssen (Johnson & Johnson), dopo 6 mesi dalla somministrazione del monodose, online - https://www.aulss5.veneto.it/PRENOTAZIONE-VACCINAZIONI-COVID-19, o presso le farmacie del territorio.

Tutti gli operatori sanitari e gli operatori di interesse sanitario, che abbiano concluso il ciclo vaccinale da almeno 6 mesi. possono accedere alla somministrazione della dose booster presso i Centri Vaccinali di Popolazione previa prenotazione online al link - https://www.aulss5.veneto.it/PRENOTAZIONE-VACCINAZIONI-COVID-19 .

Le disponibilità di appuntamenti vanno fino al 28 di febbraio 2022.

Per informazioni e supporto è attivo, 7 giorni su 7 dalle 8 alle 20, il numero verde aziendale 800938880.

Al fine di garantire una corretta gestione dei flussi presso i sei Covid Point aziendali, l’accesso per l’esecuzione dei tamponi molecolari e dei tamponi antigenici rapidi, necessari anche per l’ottenimento del Green Pass, è possibile solo previa prenotazione. Per tutte le informazioni https://www.aulss5.veneto.it/Punti-COVID

Nella giornata di ieri sono stati eseguiti 4.003 tamponi tra antigenici e molecolari.

Continua la possibilità degli accessi diretti per le persone nella fascia di età 12-25 anni. Per tutte le altre fasce di età è necessaria la prenotazione effettuabile online - https://www.aulss5.veneto.it/PRENOTAZIONE-VACCINAZIONI-COVID-19, o presso le farmacie del territorio.

Per le persone minori di 18 anni è necessario presentarsi il giorno della vaccinazione accompagnati da un genitore o da un tutore con il consenso minori (disponibile alla pagina https://www.aulss5.veneto.it/PRENOTAZIONE-VACCINAZIONI-COVID-19) compilato.

Percentuali delle persone vaccinate rispetto alla popolazione assistita vaccinabile (over-12):

con almeno una dose (comprese le dosi somministrate fuori Regione): 88,1%

con ciclo completo (comprese le dosi somministrate fuori Regione): 86,5%

stima con almeno una dose al 31 di dicembre (vaccinati più prenotati): 88,3%

Percentuali delle persone vaccinate rispetto alla popolazione assistita:

con almeno una dose (comprese le dosi somministrate fuori Regione): 80,8%

con ciclo completo (comprese le dosi somministrate fuori Regione): 79,4%

stima con almeno una dose al 31 di dicembre (vaccinati più prenotati): 81%

Percentuali vaccinati per fasce di età (con almeno una dose):

Fascia di età

Vaccinati %

Over-80

99,8

70-79

95

60-69

92,2

50-59

87,3

40-49

83,5

30-39

81,3

20-29

85

12-19

77,6

 

Dall’inizio della campagna vaccinale alla mattina del 23 novembre: dosi somministrate 384.099 (186.081 prime dosi, 175.830 seconde dosi, 17.605 terze dosi, 4.583 monodose).

Nella giornata del 22 novembre sono state somministrate 862 dosi.

Green Pass

In caso di necessità e di verifiche da parte dell’Azienda ULSS è possibile scrivere all’indirizzo email greenpass.ro@aulss5.veneto.it .

In caso di vaccinazioni eseguite all’estero è possibile procedere alla registrazione e alla successiva emissione del Green Pass inviando una email all’indirizzo greenpass.ro@aulss5.veneto.it , inserendo i dati anagrafici e allegando un documento di riconoscimento e il certificato vaccinale.

 

 

Articolo di Martedì 23 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it