Condividi la notizia

POLIZIA DI STATO

Giovedì 25 novembre campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato di Rovigo

Il Capo della Polizia Lamberto Giannini: “Le persone che vengono a raccontare le proprie esperienze devono sentirsi al sicuro, dobbiamo impegnarci affinché la denuncia sia un fatto normale”.

0
Succede a:

ROVIGO - Giovedì 25 dalle 9.30 alle 13.00, in occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne, personale della Polizia di Stato stazionerà presso la piazza centrale del Centro commerciale La Fattoria per promuovere la campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato “Questo non è amore”. Il personale specializzato, oltre ad “ascoltare”, fornirà informazioni sulle procedure per tutelare le vittime di violenza domestica e di genere, anche attraverso la distribuzione di opuscoli multilingue.

Oltre ad avere la valenza di una campagna informativa, l’iniziativa tende a creare un canale comunicativo diretto con le potenziali vittime cercando di favorire l’emersione del fenomeno della violenza di genere, fornendo loro una corretta informazione sulle misure di tutela esistenti, aiutarle a riconoscere i segnali della sopraffazione, in tutte le sue forme e, soprattutto, ascoltarle e sostenerle nel caso intendessero chiedere aiuto per uscire dalla spirale di violenza.

Nell’occasione sarà distribuito un opuscolo nel quale sono riportati, una serie di statistiche per meglio comprendere il fenomeno, nonché tutti gli strumenti legali a disposizione delle vittime, le strategie della Polizia di Stato contro la violenza di genere, i programmi per i soggetti ammoniti ed una serie di informazioni utili. Nell’opuscolo sono riportate, altresì, alcune storie, tutte realmente accadute, le quali, ci si augura, possano consentire a chi legge di sentirsi più libero nelle proprie scelte, facendogli conoscere gli strumenti a tutela disponibili.

L’iniziativa del 25 Novembre non è la sola messa in campo dalla Polizia di Stato rodigina: durante tutto l’anno, il personale appositamente formato, infatti, attua incontri programmati nelle scuole o in occasione di manifestazioni ed eventi ed è sempre in prima linea con strumenti e misure efficaci per sensibilizzare l’opinione pubblica e contrastare gli atti di violenza contro le donne.

Articolo di Mercoledì 24 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it