Condividi la notizia

25 NOVEMBRE

Ricordare non è mai abbastanza

Le iniziative dei ragazzi del Celio-Roccati di Rovigo contro la violenza sulle donne. Realizzato un cortometraggio dai ragazzi della classe 5^ E indirizzo Grafica del Liceo Artistico

0
Succede a:

ROVIGO - Gli studenti del Liceo Celio-Roccati non hanno voluto passare sotto silenzio la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, attraverso alcuni lavori di sensibilizzazione promossi da alcune classi degli indirizzi Artistico e Scienze Umane.

“La panchina” è il cortometraggio realizzato dai ragazzi della classe 5^ E indirizzo Grafica del Liceo Artistico, un video realizzato da loro a partire da un’idea degli studenti (GUARDA IL VIDEO).

L’obiettivo era quello di sensibilizzare i coetanei e non solo a un tema “che ci sembrava sottovalutato, trattato con indifferenza”, come hanno sottolineato gli stessi alunni. “Abbiamo voluto che risaltasse, attraverso uno studio dei particolari, l’attenzione di comportamenti che si assumono, perché il problema non è solo l’atto di violenza ma anche l’atteggiamento”. E’ questo l’obiettivo che ha, infatti, il finale circolare del video, che vuole essere una forte provocazione proprio verso chi sente ma non ascolta le occasioni di sensibilizzazione sul problema della violenza contro le donne, che l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha stabilito proprio il 25 novembre.

Anche la sede di Palazzo Campo si vede protagonista con un’iniziativa organizzata dalle classi 5^ C e 5 D dell’indirizzo Scienze Umane dell’Istituto. Il loro intervento non è un unicum nel percorso scolastico, dal momento che le due quinte stanno lavorando all’argomento anche nel percorso annuale di Educazione Civica. Molti i simboli che le giovani studentesse hanno sparso per Palazzo Campo, dalla sedia rossa con l’impronta delle mani, alle scarpe rosse appese all’esterno, fiocchi e cartelloni che denunciano questa importante emergenza: informazioni utili e storie di ragazze oggetto di violenza, insieme a poesie di Alda Merini. “Crediamo sia importante non ricordare solo oggi questo argomento – hanno detto le alunne del Celio-Roccati – ma l’obiettivo primario è quello di sensibilizzare tutti i giorni, per ricordare femminicidi e violenze che colpiscono con delitti una donna ogni tre giorni nel nostro paese. Abbiamo voluto fare informazione ed essere consapevoli di questi numerosissimi casi che spesso non sono adeguatamente seguiti o prevenuti dallo Stato. Una provocazione visto che crediamo non se ne parli abbastanza, anche nel nostro Parlamento”.

Articolo di Giovedì 25 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it