Condividi la notizia

#elezioniPROVINCIA2021

Articolo Uno Polesine si chiama fuori dal gioco al massacro per la Provincia di Rovigo

Contrari a due o più liste rimangono convinti che l'unica scelta giusta sarebbe stata quella della lista unica. "In questo gioco interno alla destra, Pd e Liste civiche mostrano un comportamento incoerente"

0
Succede a:
ROVIGO - "L’unica scelta comprensibile è il candidato unico". Questa la posizione di Articolo Uno Polesine in riferimento a ciò che invece si sta oramai profilando sulle elezioni del Presidente della Provincia di Rovigo: due/tre liste, una o due appoggiata da PD, Forza Italia e Fratelli d’Italia, e l’altra da Liste Civiche e Lega (LEGGI ARTICOLO). "Questo scenario che sta maturando non è per Articolo Uno Polesine in alcun modo accettabile, e – siamo convinti – non lo è per i cittadini che votano per il centrosinistra" affermano i coordinatori provinciali Sandro Quadrelli ed Elena Paolizzi.  

"Nella fase di trattativa il nostro intervento è stato tutto proiettato nel trovare un candidato unico, competente e capace di mediare tra le varie posizioni. Abbiamo anche proposto alcune soluzioni che le forze politiche e civiche non hanno voluto considerare praticabili, più per un gioco spartitorio che per una reale e seria valutazione di merito.

Giunti a questo punto non resta che prendere atto di quanto maturato e anche della posizione di alcune liste civiche che ci hanno visto attivi al loro interno e che oggi hanno deciso di appoggiare il candidato in quota Lega.

Articolo Uno Polesine non intende suffragare tali posizioni appoggiando uno dei due candidati che non trovano il nostro gradimento, risultato di un gioco tutto interno alla destra con forze che, nominalmente si pongono a sinistra, ma che stanno assumendo comportamenti incoerenti.

Naturalmente chi giustifica scelte di questo tipo guardando al governo nazionale che ci vede quasi tutti partecipi, sa bene che quello attuale è un governo di unità nazionale a fronte di emergenze in atto e non il risultato di accordi politici che sono invece stati posti in essere in Provincia.

Per tutte queste considerazioni invitiamo i consiglieri comunali che si riconoscono in Articolo Uno ad astenersi in occasione del voto per il rinnovo del Presidente della provincia e dei suoi consiglieri".
Articolo di Sabato 27 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it