Condividi la notizia

L’ANNIVERSARIO

Celebrata la commemorazione di monsignor Tarcisio Cappato

Molto commovente è stato l’intervento del curatore della pubblicazione Michelangelo Caberletti, quando ha ricordato con particolari toccanti a Stienta (Rovigo) i momenti del trapasso di Don Tarcisio

0
Succede a:

STIENTA (Rovigo) - “È stato un pomeriggio ricco di emozioni, commozione e ricordi quello di venerdì 26 novembre” riferisce l’assessore Marco Franchi, facendo il resoconto della celebrazione del 50° anniversario della morte di monsignor Tarcisio Cappato a Stienta.

L’affluenza è stata elevata tanto da riempire la sala polivalente “P. Rovigatti” dove, dopo il saluto di benvenuto e l’introduzione del programma della giornata, da parte dell’assessore alla cultura, sono iniziati i numerosi interventi. Il sindaco Enrico Ferrarese ha portato il proprio saluto, quello dell’amministrazione comunale e commemorando la figura di Don Tarcisio lo ha definito  “uomo per la comunità”, così come emerge  dai vari racconti e dagli scritti.

A nome dei famigliari ed amici di monsignor Cappato è intervenuto Gino Furini promotore dell’iniziativa che raccoglie nella pubblicazione “Mons. Tarcisio Cappato nel ricordo dei suoi parrocchiani a 50 anni dalla morte (1971-2021)” i ricordi di molti amici che hanno voluto, con questo gesto, onorare la memoria del presule e questa ricorrenza. Un ringraziamento particolare è stato rivolto alla signora Ilda Milan e ai figli Andre e Nicola, presenti in sala, che consentendo la stampa di questa pubblicazione, hanno esaudito la volontà del defunto marito e di padre Gianni Sebastiano Cappato, nipote di Don Tarcisio.

Molto commovente è stato l’intervento del curatore della pubblicazione dott. Michelangelo Caberletti, quando ha ricordato con particolari toccanti i momenti del trapasso di Don Tarcisio al quale ha assistito in prima persona. Caberletti  ha chiesto al pubblico in sala di alzarsi per un minuto di raccoglimento, continuando quindi la sua esposizione ricca di molti particolari e dettagli della vita del Parroco, riportati anche nella pubblicazione.

Alla fine Mons. Giordano Caberletti ha voluto sottolineare come Don Tarcisio fosse molto legato a Stienta e lo dimostrò durante la sua vita pastorale tra virtù civiche come l’accoglienza verso il prossimo, la tenacia verso i valori e la passione per la comunità.

Prima della proiezione di una splendida raccolta di foto storiche, ci sono stati anche altri gli interventi da parte dei presenti.

La giornata si è conclusa presso la chiesa Parrocchiale con una Messa in suffragio di Mons. Tarcisio Cappato che è stata anche l’occasione per celebrare i 50 anni di ministero don Giordano Caberletti. La funzione è stata concelebrata dal parroco don Giancarlo Berti, don Giordano Caberletti, don Bruno Cappato e don Antonio Cappato.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 28 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it