Condividi la notizia

VOLLEY PORTO VIRO

Delta Volley sontuoso. Batte e scavalca in classifica il Siena

3 - 0 e caso chiuso per il Delta Volley che, in casa, conquista tre punti in classifica e vola a 12 punti in classifica e strizza l'occhiolino ai piani alti (Rovigo)

0
Succede a:
PORTO VIRO (Rovigo) - Doveva essere una sfida alla pari, si è trasformata in una gara a senso unico. Dominio assoluto della Delta Group Porto Viro nell’ottava giornata di Serie A2 Credem Banca: dopo aver espugnato il campo di Reggio Emilia una settimana fa, i nerofucsia questa volta fanno la voce grossa in casa sgretolando 3-0 Emma Villas Aubay Siena. Partita indirizzata sui binari polesani praticamente fin dal primo pallone, con la squadra di Francesco Tardioli subito aggressiva in battuta e implacabile in cambio palla.

Coach Francesco Tardioli ripropone la stessa formazione dell’exploit di Reggio Emilia: Delta Group Porto Viro in campo con Fabroni alzatore e Bellei opposto, Vedovotto e Mariano in posto quattro, Barone e O’Dea centrali, Lamprecht libero. L’Emma Villas Aubay Siena di Paolo Montagnani con Pinelli-Onwuelo sulla diagonale, Ottaviani-Parodi schiacciatori, Mattei-Rossi in posto tre, Iannaccone libero. Arbitrano la partita Veronica Mioara Papadopol di Pegognaga e Davide Prati di Albuzzano.

Porto Viro attacca con tutti i suoi effettivi e sgasa 8-4 grazie a un gran muro di Barone: time Montagnani. Siena non riesce ad accorciare, anzi, arriva un altro affondo break nerofucsia: pallonetto beffardo di Bellei per 15-10. Ospiti in caduta libera, coach Montagnani interviene di nuovo con un time, quindi inserisce Panciocco per Onwelo. Nella metacampo senese prova a suonare la carica un indomito Ottaviani: ace del 20-16 e tempo richiesto da Tardioli. Risposta polesana affidata al braccio di O’Dea, che tuona dai nove metri (23-16), il sigillo è di Marzolla, nel frattempo entrato per rinforzare il muro: 25-16, 1-0 Delta Group.

Si alza il ritmo di gara, ora c’è molto più equilibrio. Siena passa al comanda con murata di Parodi (6-8), Vedovotto pareggia direttamente dalla battuta (9-9), Mariano sfrutta l’ottimo lavoro in difesa dei suoi compagni per firmare il sorpasso (10-9). Ace di Barone baciato dal videocheck, time per un preoccupato Montagnani (13-10). Due muri, di O’Dea e Mariano, un contrattacco a segno, di Bellei: Porto Viro scappa lontano lontano (16-11). Pasticciaccio Pinelli-Rossi, secondo tempo comandato da Montagnani (18-12), che poco dopo sostituisce Parodi con Kuznetsov, poi Pinelli con Ciulli. Emma Villas resta imprecisa e confusionaria, la Delta Group invece è un carrarmato che sembra non incontrare ostacoli lungo il cammino. Solo un brivido nel finale, Siena annulla tre palle set ma alla fine si arrende: 25-21, 2-0.

Terzo set, ospiti con Kuznetsov e Panciocco al posto di Parodi e Onwelo. Porto Viro carica ancora a testa bassa (4-2 Vedovotto), anche stavolta Siena perde presto contatto: muro di O’Dea dell’11-7 e time per Montagnani. C’è tanto altro fieno nella cascina nerofucsia, gli ace di Mariano e Fabroni insieme al monster block di Barone valgono il 17-11 che convince Montagnani ad una nuova interruzione. Piovono meteoriti dalla linea di battuta polesana, ennesimo ace di Fabroni, Vedovotto ci aggiunge il contrattacco del 19-11 (Parodi per Kuznetsov tra le fila toscane). Bombarda (sempre e comunque) dai nove metri Bellei (23-14), al Palasport di Porto Viro ormai si aspetta solo di festeggiare ufficialmente i tre punti: 25-18, 3-0.

Gongola il tecnico della Delta Group Franceso Tardioli che fa manbassa alla sua prima davanti al pubblico di Porto Viro: “Eravamo molto carichi per questa gara, affrontavamo una squadra importante con ambizioni di alta classifica. Non so se Siena abbia giocato male, so che noi abbiamo fatto benissimo. A livello di preparazione, è stata una partita estremamente semplice per me, hanno fatto tutto i ragazzi: sono stati bravissimi, ho visto un gran gioco di squadra e tanta collaborazione in campo. L’impatto con il pubblico di Porto Viro? Mi sono divertito molto, questo palazzetto ci permette di stare vicini alla gente e spero di vederlo ancora più pieno nelle prossime settimane”.

Plaude alla prova del gruppo anche il centrale nerofucsia Rocco Barone: “Ci aspettavamo una gara difficile, Siena veniva da una sconfitta pesante e davamo per scontato che avrebbero dato tutto oggi. Penso, però, che il merito di questo risultato netto sia soprattutto nostro, li abbiamo messi sotto, ci abbiamo creduto fin dall’inizio e siamo stati bravi a non mollare anche nei momenti di difficoltà. Faccio i complimenti a tutta la squadra, al mister per la sua prima vittoria in casa e anche al pubblico, che è stato davvero fantastico e stasera ci ha dato una grossa mano”.

Delta Group Porto Viro-Emma Villas Aubay Siena 3-0 (25-16, 25-21, 25-18)

Battute punto/errori: Porto Viro 7/9, Siena 1/15; Ricezione: Porto Viro 60%, Siena 66%; Attacco: Porto Viro 52%, Siena 52%; Muri punto: Porto Viro 5, Siena 5.

Delta Group Porto Viro: Vedovotto e Bellei 10, Barone e O’Dea 9, Mariano 8, Fabroni 3, Marzolla 1, Zorzi, Gasparini, Pol, Romagnoli e Tiozzo NE; liberi: Lamprecht e Penzo. Coach: Francesco Tardioli.

Emma Villas Aubay Siena: Ottaviani e Rossi 8, Onwelo 7, Parodi, Panciocco e Kuznetsov 5, Mattei 3, Pinelli 1, Ciulli 0, Tupone e Agrusti NE; liberi: Iannaccone e Sorgente. Coach: Paolo Montagnani.

8. giornata serie A2
Domenica 28 novembre 2021 ore 18

Cuneo - Bergamo 0 - 3 
Ortona - Motta 2 - 3
Santa Croce - Lagonegro 3 - 0
Brescia - Reggio Emilia 2 - 3 
Cantù - Castellana Grotte 0 - 3 
Porto Viro - Siena 3 - 0

Classifica 
Castellana Grotte 18 
Bergamo 15
Motta 14
Santa Croce 14
Cuneo 13
Cantù 13
Delta Porto Viro 12
Lagonegro 11
Reggio Emilia 11
Siena 9
Brescia 9
Mondovì 3
Ortona 1 

Prossimo turno 
Domenica 5 dicembre 2021 ore 18

Lagonegro - Brescia 
Bergamo - Ortona
Mondovì - Cantù
Reggio Emilia - Cuneo
Siena - Castellana Grotte
Motta - Santa Croce

 
Articolo di Domenica 28 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it