Condividi la notizia

AMBIENTE ED IMPRESA

La sostenibilità produttiva di Bormioli Pharma premiata da Chiesi Group

“Best Supplier for People and Planet” 2021 per la Bormioli Pharma che conta una sede a Bergantino (Rovigo). Il riconoscimento evidenzia il ruolo dell'azienda come partner strategico nel settore della farmaceutica

0
Succede a:

PARMA - Bormioli Pharma è stata premiata quale “Best Supplier for People and Planet” 2021 da Chiesi Group, durante il Vendor Day 2021, organizzato nei giorni scorsi dall’azienda farmaceutica, presso la sede di Parma. La Bormioli Pharma ha uno stabilimento anche in provincia di Rovigo a Bergantino.

Bormioli Pharma e Chiesi Group collaborano da tempo sul tema dell’innovazione sostenibile del packaging farmaceutico, con uno spirito orientato all’apprendimento reciproco, all’evoluzione verso la piena sostenibilità del settore e alla massimizzazione dell’impatto positivo sul territorio.

Chiesi è il più grande gruppo farmaceutico internazionale certificato B Corp, riconoscimento conferito ad aziende che rispondono a standard elevati in termini di performance sociali e ambientali, trasparenza pubblica e responsabilità legale, in un equilibrio tra profitto e obiettivi comuni. Questo attribuisce al premio assegnato a Bormioli Pharma una particolare rilevanza e rappresenta un risultato concreto del percorso intrapreso dall’azienda produttrice di packaging verso strategie di business sostenibili.

Il riconoscimento è stato consegnato nel corso del Vendor Day, una giornata dedicata a valorizzare i progetti che Chiesi Group realizza con i fornitori che condividono i principi dell’azienda.

Questo premio conferma la  vocazione e l’impegno  del tessuto produttivo del territorio di Parma verso i  temi di responsabilità sociale e ambientale. I risultati della collaborazione - ha commentato Andrea Lodetti, CEO di Bormioli Pharma - e della condivisione di responsabilità tra le nostre due aziende ne sono un ottimo esempio”.

Lo spirito del premio è la valorizzazione dell’interdipendenza tra aziende come elemento fondamentale per un reale cambiamento verso un futuro più sostenibile. Creare sinergie con il proprio network di fornitori rende possibile il raggiungimento di obiettivi e successi condivisi” ha detto Guido D’Agostino, Head of Global Procurement di Chiesi Group.

Bormioli Pharma è da tempo impegnata ad accrescere l’efficienza e la sostenibilità dei propri prodotti e processi aziendali e intende raggiungere entro il 2025 il 50% della produzione a basso impatto ambientale. Inoltre, nel corso del 2022, l’azienda pubblicherà il suo primo ESG Report.

Bormioli Pharma opera in stretta collaborazione con l'industria farmaceutica e con tutte le aziende che stanno lavorando per il futuro della salute a livello globale. In qualità di player di fama mondiale nel settore del packaging, l'azienda serve il mercato farmaceutico e biofarmaceutico con soluzioni complete, che includono flaconi in vetro e plastica, chiusure in plastica e alluminio e accessori. Ogni prodotto è una combinazione unica di studi rigorosi, tecnologie all'avanguardia, test avanzati, processi industriali e materiali di alto livello. Bormioli Pharma ha una presenza globale in oltre 100 paesi, con più di 1.300 dipendenti e 10 stabilimenti in Europa (provincia di Rovigo inclusa) specializzati nella produzione di imballaggi in vetro e plastica. Ogni anno l'azienda produce oltre 7 miliardi di pezzi e nel 2020 ha registrato un fatturato annuo di circa 260 milioni di euro. Come partner dell'industria farmaceutica, Bormioli Pharma investe e innova con un unico obiettivo in mente: migliorare la vita delle persone.  

 

Articolo di Martedì 30 Novembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it