Condividi la notizia

RUGBY SERIE A

Giulio Stevanin: “a fine partita non ho potuto fare a meno di commuovermi”

Un successo quello della Borsari Badia (Rovigo) sul Verona che ha dato morale, una partita che la dirigenza attendeva da tempo, probabilmente quella della svolta dopo una partenza in salita

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) - Domenica scorsa la Borsari Rugby Badia è riuscita nell’impresa di sconfiggere con il risultato di 23 a 21 il Verona Rugby, squadra che da sempre ha l’ambizione di salire nel massimo campionato nazionale di Top 10. Domenica 5 dicembre, alle 14,30, dopo un lungo periodo nel quale i polesani hanno giocato in casa, i ragazzi dei coach Van Niekerk e Golfetti andranno in trasferta per giocare contro il Valpolicella Rugby 1974, match che sarà valido per la sesta giornata di Campionato di Serie A.

Molti sono stati i giocatori che si sono messi in mostra contro la squadra antracite ed uno di questi è sicuramente Giulio Stevanin, 21 anni, fratello di Emma Stevanin, ex giocatrice del Rugby Badia che è stata convocata con la Nazionale di rugby femminile. Il tallonatore Stevanin studia attualmente ‘Animal care, tutela del benessere animale’ all'Università di Padova. “È un corso di laurea triennale in inglese – spiega -. In particolare mi sto specializzando nella gestione degli animali da laboratorio ed è in questo ambito che mi piacerebbe trovare lavoro”.

Domenica scorsa avete vinto contro una squadra difficile. Che sensazioni ha provato al fischio finale?

“Domenica è stata una gara sofferta, il Verona è sempre stata una squadra fisicamente ben preparata, ma noi ci abbiamo messo tutto il nostro cuore. È nei momenti più difficili che il gruppo viene fuori; di momenti difficili domenica ce ne sono stati parecchi e altrettante sono state le volte in cui ci siamo risollevati e li abbiamo risolti assieme. È una partita che tutti aspettavamo, era un'occasione per dimostrare che anche se abbiamo avuto un inizio di stagione difficile possiamo comunque essere una squadra che se la può giocare con tutti a testa alta. Per quanto mi riguarda, a fine partita non ho potuto fare a meno di commuovermi. Sono stati 80 minuti sofferti, in tutti i sensi, ma vincere nel campo in cui sono cresciuto assieme ai miei compagni, con tutte le persone che amo sugli spalti è stato davvero unico”.

Domenica avrete un’altra sfida contro il Valpolicella…
“La trasferta al Valpolicella è sempre stata ostica. Sono sempre stati una squadra fisica, forte in mischia chiusa. Sarà una prova difficile”.

La Borsari Rugby Badia dove può contrastarli?
“Noi possiamo continuare a fare della nostra difesa il nostro punto di forza, ma come sempre a fare la differenza sarà il nostro rimanere uniti e fedeli al piano di gioco”.

CLASSIFICA SERIE A

RUGBY VICENZA ASD 22
VALSUGANA RUGBY PADOVA ASD 20
ASD RUGBY PAESE 16
RUGBY CASALE ASD 15
VERONA RUGBY SRL SSD 15
BORSARI RUGBY BADIA 1981 ASD 10
BOTTER RUGGERS TARVISIUM 10
PETRARCA RUGBY 6
VALPOLICELLA RUGBY 1974 ASD 2
RUGBY UDINE UNION F.V.G. SRL 0

Articolo di Giovedì 2 Dicembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it