Condividi la notizia

LIONS CLUB

I vincitori hanno prodotto tre elaborati sotto forma di una lettera fantasiosamente redatta “dal fiume Po”

I mille euro del concorso Lions “Il Polesine nel segno dell’Acqua”, alla 2^ C della Scuola Media “D. Alighieri” di Santa Maria Maddalena

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (Rovigo) -  Il “Lions Club Santa Maria Maddalena Alto Polesine” il 2 dicembre scorso ha premiato i vincitori del concorso per le scuole medie organizzato dal Club col titolo “Il Polesine nel segno dell’Acqua!”, al quale hanno partecipato gli Istituti comprensivi di Occhiobello e Stienta.

L’obiettivo, nel 70° anniversario dell’alluvione, era di premiare il miglior componimento degli alunni avente per oggetto il rapporto del Polesine con l’acqua, anche per promuovere l’idea che lo sviluppo del nostro territorio può essere in armonia col Grande Fiume.

Hanno partecipato le classi: 1^ A della Scuola Media “A. Frank” di Ficarolo, 2^ A della Scuola Media “A. Turri” di Stienta, la 1^ B,  1^ D, 2^ C, 2^ B, 2^ D, 2^ E, 3^ B, 3^ C e 3^ D della Scuola Media “D. Alighieri” di Santa Maria Maddalena, 2^ A e 3^ A della Scuola Media “D. Alighieri” di Occhiobello, 1^ A, 2^ A, 3^ A e 3^ B della Scuola Media “Cattaneo” di Canaro. Tutte rappresentate dagli alunni e dai loro insegnanti.

Dopo un accurato esame, la giuria del Lions Club, presieduta dal presidente Gian Paolo Dall’Ara e coordinata dalla Prof.ssa Bernadetta Bononi Bettarelli, ha decretato vincitrice la Classe 2^ C della Scuola Media “D. Alighieri” di Santa Maria Maddalena (Istituto comprensivo di Occhiobello), alla quale è stato consegnato il premio di mille euro sotto forma di materiale da utilizzare per la didattica. In aggiunta, è stata data una preziosa opera grafica del compianto Maestro Gabbris Ferrari, noto artista e scenografo polesano, donata per l’occasione dalla vedova, sig.ra Meri Veronese. L’opera è un bozzetto ritraente Fetonte, il cui mito legato al fiume Po è stato ricordato dal Presidente del club Dall’Ara in apertura dell’evento.

I vincitori  hanno prodotto tre elaborati sotto forma di una lettera fantasiosamente redatta “dal fiume Po” e indirizzata agli abitanti di Occhiobello. La premiazione è stata così motivata: “…per l’originalità della impostazione della scrittura con tre testi che potrebbero essere aspetti diversi di uno stesso componimento… che, con scrittura fluida e semplice lascia un messaggio positivo”. Infatti, accanto al ricordo di tragici eventi, si coglie la speranza in un mondo migliore in cui uomo e natura possano sempre convivere bene insieme rispettandosi vicendevolmente.

Sono intervenuti il Sindaco di Occhiobello Sondra Coizzi, la Consigliera regionale Laura Cestari, socia del Club, che ha ricordato come la gente altopolesana con tenacia e competenza abbia reagito alle grandi avversità, mentre il Past Governatore del Distretto Lions 108 Tb Gianni Tessari, ha illustrato le opere dei Lions che arrivano in tutto il mondo, essendo presenti in oltre 200 paesi e aree geografiche, con 48.000 club ed 1 milione e 400.000 soci, con un “servizio globale”.

Tessari ha anche ricordato l’esistenza dei “Leo Clubs”, l’Associazione giovanile del Lions International che raggruppano ragazzi tra i 12 e i 30 anni, che dedicano il proprio tempo libero all’attività di servizio per la comunità, senza alcun fine di lucro o prospettiva politica”.

Le Professoresse Giuliana Cardelli, Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Occhiobello, e Cristina Lipari, in rappresentanza della Dott.ssa Isabella Sgarbi, Dirigente dell’Istituto comprensivo di Stienta, hanno ringraziato il Lions Club Santa Maria Maddalena Alto Polesine per l’evento che ha consentito di riflettere su importanti temi ambientali e sociali.
Erano presenti alla premiazione Nicola Zanca sindaco di Gaiba e Agostino Paramatti Vice Sindaco di Ficarolo.

Ugo Mariano Brasioli


 

Articolo di Domenica 5 Dicembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it