Condividi la notizia

PORTO TOLLE NATALE

Enel regala il presepe al comune di Porto Tolle

Nella mattina di lunedì 6 dicembre è stato inaugurato il nuovo presepe in piazza Ciceruacchio a Porto Tolle (Rovigo) dato in dono da Enel

0
Succede a:
PORTO TOLLE (Rovigo) - Nella mattina di lunedì 6 dicembre è stato inaugurato in Piazza Ciceruacchio il presepe che Enel ha donato alla comunità di Porto Tolle. Per l’occasione erano presenti rappresentanti sia di Enel che di Human Company, gruppo fiorentino leader in Italia nel comparto open air, che realizzerà il villaggio turistico nel territorio della ex centrale di Polesine Camerini.

Il sindaco Roberto Pizzoli: “Ringrazio a nome della cittadinanza Enel per questo dono che è frutto dell’abilità artigiana degli ex dipendenti della centrale. Il presepe è una struttura molto pesante, perciò ringrazio la disponibilità di Canella Scavi per averlo trasportato fin qui. Nonostante la mole speriamo di poterlo rendere itinerante per le diverse frazioni del comune a Natale per i prossimi anni.

Enel ha rappresentato per il nostro territorio trent’anni di crescita economica e sociale, pertanto è con grande piacere che accogliamo questo dono dall’alto valore simbolico. Siamo ad un passo dal consolidamento della Scia che avverrà entro Natale e dunque dall’inizio della fase di demolizione della ex centrale, dove sorgerà il villaggio turistico di Human Company, ossia una nuova opportunità di crescita e sviluppo socio-economico per Porto Tolle”.

Alberto Marini di Enel Produzione ha espresso il piacere della multinazionale per questo dono alla comunità portotollese, sottolineandone il significato simbolico, bene espresso dalle parole dell’Ing. Stefano Pavanetto, ex direttore della Centrale di Polesine Camerini: “Quella della centrale di Porto Tolle è una storia che riguarda una grande famiglia composta da circa 400 persone. Il presepe si ispira alla forma delle condotte di cui si caratterizzava la Centrale. Questo dono lascia traccia del passato che ha coinvolto da molteplici punti di vista la vita delle famiglie locali”.

Il direttore tecnico di Human Company Mario Raniolo: “Conosciamo il ruolo avuto da Enel per la comunità portotollese ed è nostra priorità, in accordo con l’amministrazione comunale, il coinvolgimento del territorio nel futuro del sito dell’ex centrale. Desideriamo restituire a Porto Tolle un pezzo del proprio territorio in modo tale che l’area venga ricondotta alla sua natura originaria, per dare luogo ad un progetto di sviluppo sia operativo che gestionale”.

Articolo di Lunedì 6 Dicembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it