Condividi la notizia

POLESINE

È stato inaugurato un punto cultura a Lorenzo Fava

A Lendinara (Rovigo) un punto cultura cittadino, dedicato alla medaglia d’oro al valore militare e alla croce di guerra al valore militare Lorenzo Fava

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) – Nell’ambito del progetto “Cultura diffusa”, il sindaco Luigi Viaro ha inaugurato nei giorni scorsi un punto cultura cittadino, dedicato alla medaglia d’oro al valore militare e alla croce di guerra al valore militare, Lorenzo Fava. Partigiano, protagonista dell'assalto al carcere degli Scalzi a Verona per liberare il dirigente sindacale Giovanni Roveda, fu gravemente ferito e cadde in mano ai fascisti che lo torturarono invano. Nato a Nocera Inferiore nel 1919, Fava viveva in via Riviera San Biagio, dove negli anni ’80 è stata posta una lapide in sua memoria.

Lo storico Pier Luigi Bagatin, nel volume ’Tre lendinaresi nella resistenza’, ha messo in luce il coraggio e le convinzioni profonde di quel giovane studente di giurisprudenza dell’università di Padova che coraggiosamente sposò la causa della resistenza perdendo la vita. Alla memoria l'ateneo patavino gli conferì la laurea ad honorem. 

L'apposizione della targa leggibile è un’iniziativa dell'associazione Kulturando, patrocinata dalla locale sezione Anppia, dal Comune e da Pro Loco di Lendinara. Presente alla cerimonia il nipote omonimo di Fava, al quale il Sindaco ha spiegato che l’iniziativa si colloca nel progetto comunicativo della comunità, offerta ai visitatori per valorizzare Lendinara e la sua storia.

Ora chiunque, inquadrando con un cellulare il codice Qr sulla tabella, potrà conoscere ed approfondire la storia di questa bella ed eroica figura della resistenza italiana.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Martedì 7 Dicembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it