Condividi la notizia

"Lo uccisero poi lo rapinarono": condannata la coppia

OMICIDIO IN GOLENA A CANARO (ROVIGO) Arrivano pene nell'ordine dei 20 anni per l'ex militare Salvatore Ciammaichella e per la compagna Monia Desole. Venne ammazzato con due colpi di pistola un barista in pensione, Antonio Piombo

0
Succede a:

Erano arrivate nella tarda mattinata di martedì 18 ottobre le richieste di condanna del pubblico ministero Fabrizio Suriano per Salvatore Ciammaichella, 45 anni, di Frassinelle Polesine, carabiniere in congedo, e Monia Desole, 42 anni, di Cento, in provincia di Ferrara  e  all'epoca dei fatti residente a Frassinelle con lui. Sono chiamati a rispondere dell'omicidio di Antonio Piombo, 60 anni, residente col fratello Agostino a Lama Polesine in via San Francesco d'Assisi (LEGGI ARTICOLO). Un giallo, la sua morte, che aveva portato gli investigatori a lavorare sia in Polesine che nel padovano (LEGGI ARTICOLO). Il corpo di Piombo era stato trovato nel pomeriggio di venerdì 27 maggio 2016 in golena a Garofolo, di fronte all'ex Blue Sugar (LEGGI ARTICOLO). Alla identificazione della vittima si era arrivati con certezza nella mattinata di sabato 28 maggio, grazie al riconoscimento operato dal fratello (LEGGI ARTICOLO). Si è indagato con attenzione sulla possibile arma del delitto, una semiautomatica calibro 7,65 millimetri (LEGGI ARTICOLO) e su un prelievo bancomat peraltro eseguito a Bologna, città alla quale il maresciallo dei carabinieri in congedo fermato non era affatto estraneo, avendovi lavorato per anni. La sentenza è arrivata nella mattinata di martedì 28 novembre

Articolo di Martedì 28 Novembre 2017

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it