Condividi la notizia

SAN BELLINO E COSTA DI ROVIGO

Due sindaci polesani a Bruxelles 

I primi cittadini dei due comuni sono stati ospiti a Bruxelles dell’eurodeputato del Pd Damiano Zoffoli

0
Succede a:

SAN BELLINO E COSTA DI ROVIGO - Tre giorni a Bruxelles per sindaci di San Bellino Aldo D’Achille e di Costa di Rovigo Antonio Bombonato che dal 28 al 30 gennaio si sono recati per un viaggio di lavoro nelle sedi dell’Unione Europea su invito dell’Europarlamentare del Partito Democratico Damiano Zoffoli.

L’Eurodeputato, componente della commissione europea all’ambiente e alla mobilità sostenibile, in questi tre giorni ha infatti convocato a Bruxelles sette sindaci veneti, tra cui i due rodigini, per accompagnarli in una visita guidata all’europarlamento e ad incontri finalizzati a comprendere quali sono le prospettive e le possibilità per i Comuni nella prossima programmazione dei fondi europei. 

Proprio nel mese scorso il comune di San Bellino è stato vincitore del primo premio nazionale “100 mete d’Italia” proprio nella categoria legata alle scelte ambientali e proprio per questo il sindaco D’Achille ha colto con soddisfazione l’invito da parte dell’Europarlamentare Zoffoli per la visita al Parlamento Europeo e per la partecipazione ad incontri riguardanti le tematiche territoriali, economico-sociali ed ambientali. 

Anche Bombonato, sindaco di Costa di Rovigo, dal 1980 impegnato come amministratore comunale, da 10 anni presidente della conferenza dei sindaci e oggi presidente del comitato del distretto 1 dell’Ulss 5, ha colto con piacere l’invito al parlamento di Bruxelles: un’occasione che corona un percorso da sindaco a servizio del territorio nella provincia di Rovigo che si concluderà nel maggio prossimo con la fine del suo terzo mandato amministrativo.

“Ringraziamo l’eurodeputato Damiano Zoffoli per questo invito e per il dialogo instaurato in modo proficuo con il nostro territorio - dichiarano in una nota congiunta i due sindaci -. Sono stati tre giorni intensi ma utili per convincersi sempre più che il nostro Polesine può avere delle possibilità di crescita guardando all’Europa e alle sue grandi opportunità, alzando sempre più in alto l’asticella delle decisioni da prendere per tutelare e valorizzare il nostro ambiente. L’impegno nostro sarà quello di cercare di individuare bandi europei che possano essere di aiuto alle nostre attività amministrative”. 

“L’obiettivo di questi confronti presso l’Unione Europea è quello di avvicinare sempre più l’Unione Europa ai suoi territori - commenta l’eurodeputato Zoffoli - Da ex sindaco conosco le necessità che hanno gli amministratori locali ed è fondamentale mantenere costante il dialogo con loro. L’impegno dell’Europa da qui ai prossimi anni deve essere quello di orientare sempre maggiori fondi a vantaggio dei territori e destinare risorse a bandi che possano permettere alle realtà locali di avere la forza di crescere e svilupparsi”. 

Articolo di Venerdì 1 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it