Condividi la notizia

TENTATO OMICIDIO CASTELMASSA (ROVIGO)

Litiga con la moglie 19enne e tenta di darle fuoco

Marito marocchino al culmine di una lite per futili motivi cosparge di liquido infiammabile la moglie e cerca di ucciderla. Arrestato dai Carabinieri

0

CASTELMASSA (RO) -  Il marito marocchino 26enne ha cercato di dare fuoco alla moglie 19enne, cittadina italiana, e nel nostro Paese dall’età di tre anni. 

Una lite per futili motivi avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì alle 2 e 30 del 1 febbraio a Castelmassa, i due si sono sposati da poco in Marocco, i Carabinieri erano già dovuti intervenire, per fatti meno gravi. Lui ha già dei precedenti di polizia, ma non così gravi da far pensare ad un gesto del genere. A salvare la donna il fratello di lui che vive in casa con la coppia. 

E’ la stessa donna che ha dato l’allarme chiamando il 118, i sanitari una volta vista la ragazza cosparsa di liquido infiammabile hanno immediatamente avvisato i militari dell’Arma. Carabinieri della compagnia di Castelmassa del capitano Andrea Pezzo hanno sentito subito la donna e trattenuto i due uomini trovati in casa, dopo i primi riscontri il marito 26enne è stato associato al carcere di Rovigo con l’accusa di tentato omicidio. 

Teatro della vicenda una casa rurale dei genitori del marito, mamma e papà però sono in Marocco, e l’evento non era prevedibile. Entrambi sono disoccupati. La giovane donna è ancora ricoverata in Ospedale a Trecenta, non è in pericolo di vita, ma avendo ingerito ed inalato del liquido infiammabile la precauzione non è mai troppa.

A coordinare le indagini il Pm Maria Giulia Rizzo, la convalida dell’arresto probabilmente lunedì 4 febbraio.

Articolo di Sabato 2 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it