Condividi la notizia

CRISI DI GIUNTA ROVIGO

[VIDEO] Vernelli a Bergamin: "Ti conviene porre fine a questa esperienza"

Consultazioni per ritrovare una maggioranza che non c'è più. Qualche timido sì, qualche impegno a tempo, ma i numeri non ci sono ancora per governare. Seconda mozione di sfiducia pronta da parte del consigliere Ivaldo Vernelli

0
Succede a:
ROVIGO - Giornata inconcludente di consultazioni a Palazzo Nodari per la  sopravvivenza dell'amministrazione guidata dal sindaco Massimo Bergamin: i numeri della maggioranza al momento non ci sono.

Dopo aver incassato l'appoggio dei consiglieri dell'ex assessore Gianni Saccardin (LEGGI ARTICOLO) ed aver ricevuto un "prosegui senza preoccuparti, noi aspettiamo l'approvazione del bilancio" da parte di Matteo Masin, accompagnato da Maria Cristiano Pavarin, pronto a subentrare alle dimissioni di Masin, subito dopo la votazione del bilancio previsionale del comune entro il 31 marzo 2019, si è conclusa con la provocazione di Ivaldo Vernelli, indipendente dopo l'uscita dal Movimento 5 stelle per Italia in Comune, che ha presentato al primo cittadino la proposta di mozione di sfiducia in attesa di raccogliere le 12 firme necessarie per la presentazione in consiglio comunale.

Masin e Pavarin sostengono di essere pronti a licenziare Bergamin, ma non ora, solo dopo aver votato il bilancio previsionale, vedi dichiarazione video.



Il gruppo Lega, guidato dal commissario locale Fabio Benetti e dal capogruppo consiliare Nicola Marsilio sono rimasti nell'ufficio di Bergamin a lungo, dicono, ad ascoltare. Nessuna volontà di aderire a raccolta firme per le dimissioni da consiglieri, solo la voglia di fare il meglio per una città, Rovigo, da troppo tempo ferma. Il fallimento della guida politica è evidente, altrimenti non si sarebbe arrivati alla crisi in corso, "Non dipenderà certo da noi se non sarà realizzabile l'idea di "ripartenza" che Bergamin ha in serbo per la città, noi i numeri non li abbiamo per governare, vedremo se il sindaco riuscirà a ricostruire la maggioranza" commentano all'uscita dall'ufficio del primo cittadino.

 
Si dovranno attendere i prossimi giorni, fanno sapere i leghisti, soprattutto perchè entro fine settimana è previsto un incontro con il loro commissario provinciale Fausto Dorio e per giovedì dovrebbe essere trasmesso ai consiglieri un documento che illustra l'idea di "ripartenza" che Massimo Bergamin vorrebbe riservare a Rovigo.

Provocatoria la presenza di Ivaldo Vernelli, critico convinto della prima ora della necessità di interrompere il mandato di Bergamin, che chiede, dopo avergliela illustrata, la sua firma in calce alla mozione di sfiducia che vorrebbe presentare contro di lui in consiglio comunale. Il video integrale trasmesso in diretta dalla pagina Facebook di RovigoOggi.it è visibile a questo LINK


"Io non mi dimetto" sottolinea Bergamin che incassa facendo buon viso a cattivo gioco, ma di certo non può dormire sonni tranquilli pensando al proprio futuro tra qualche giorno o qualche settimana.
Articolo di Martedì 5 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it