Condividi la notizia

SANITA’ TRECENTA (ROVIGO)

Se l’impegnativa ha il codice d’urgenza la visita può essere fatta privatamente senza aggravi 

La portavoce del Comitato altopolesano dei cittadini Jenny Azzolini informa che se le liste d’attesa sono troppo lunghe i cittadini possono avere diritto ad accedere alla libera professione pagando solo il ticket 

0
Succede a:

TRECENTA (RO) - Se in nessuno degli ospedali e delle strutture dell’Ulss 5 è possibile ottenere nei tempi previsti dalla classe di priorità riportata sulla impegnativa la prestazione richiesta, si può presentare istanza affinché questa venga eseguita in regime di cosiddetto “intra moenia” ossia dai medici dell’Ulss, nell’orario, però, di libera professione in ospedale. Il tutto pagando solo il ticket. "La direzione afferma  - fa sapere Azzolini -  che i cittadini richiedenti prime visite o esami strumentali spesso non ottengono la prestazione entro tempi ragionevoli perché i loro medici non precisano l’apposito codice scritto sulla ricetta".

Una notizia importante, forse anche poco conosciuta, arriva dal Comitato altopolesano dei cittadini per l’ospedale San Luca di Trecenta tramite la portavoce Jenny Azzolini, che torna a parlare di un problema che interessa il Polesine: le liste d’attesa necessarie per potere ottenere un esame o un accertamento diagnostico in regime di sanità pubblica. 

Spesso infatti i tempi di attesa sono molto lunghi, così che accade che i cittadini ripieghino sul privato, disponibile in tempi rapidi, invece che di settimane o mesi, con tutti gli aggravi, in termini di costo, che questo comporta. 

Azzolini spiega che non deve accadere per forza di cose così. Per questo fa sapere a quali tempistiche corrisponde il codice di urgenza riportato sull’impegnativa al momento della sua compilazione da parte del medico di base.

U – urgente ossia immediata o, se differibile, entro 72 ore

B – breve attesa, ossia entro 10 giorni

D – entro 30 giorni, se una visita, entro 60 se un accertamento strumentale

P – programmabile, anche oltre i 120 giorni.

Articolo di Giovedì 7 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it