Condividi la notizia

SICUREZZA SUL LAVORO ROVIGO

Finanzieri pronti a gestire l'arresto cardiaco

Il defibrillatore donato dall’Ulss 5 polesana al comando provinciale della Guardia di finanza si aggiunge a quello già presente a Brosea. Corsi di primo soccorso per i militari che lo porteranno anche in auto

0
Succede a:
ROVIGO - La Guardia di finanza di Rovigo si dota di un secondo defibrillatore. Si aggiunge ai circa 130 distribuiti su tutto il Polesine tra farmacie (60) ed altri centri di affluenza quello che è stato consegnato nella mattinata di giovedì 7 febbraio dall’Azienda sanitaria Ulss 5 polesana al comando provinciale della Guardia di finanza di Rovigo di via Badaloni. A consegnare lo strumento salvavita nella mani del comandante Dario Guarino sono stati il direttore generale Antonio Compostella e Marco Sommacampagna direttore del 118 della provincia di Rovigo.

“Si tratta di uno strumento che si sta installando in tutti i luoghi affollati della nostra provincia - afferma Compostella - perché è dimostrato che è importante in caso di arresto cardiaco. Accanto alla donazione l’Ulss ha voluto suggellare il rapporto di collaborazione con la Guardia di finanza tramite un corso formazione che serve ad insegnare come riconoscere uno stop cardiaco, il massaggio da effettuare ed anche l’utilizzo dello strumento che potrà essere adoperato sia all’interno che all’esterno del comando”.

La postazione sarà controllata dal 118 ed i professionisti del pronto soccorso sapranno in tempo reale se un defibrillatore entra in funzione, conosceranno lo stato di funzionamento dello strumento salvavita.

Come ha spiegato Sommacampagna sono 30 i finanzieri che hanno seguito il corso base con istruttori certificati, “si tratta di un corso di otto ore che dovrà essere rinnovato dopo due anni o comunque su richiesta del comando”. Di questi 30, 12 usciranno con l’attestato di primo soccorso bls per il massaggio cardiaco.

Al comando del nucleo di polizia tributaria il defibrillatore è già presente. “Obiettivo 2019 - conclude il comandante Guarino - è quello di dotare tutti i veicoli in pattugliamento sul territorio di un defibrillatore per interventi non solo sul posto di lavoro ma rivolti alla cittadinanza”.

 
Articolo di Giovedì 7 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it