Condividi la notizia

RIFIUTI ABBANDONATI ROVIGO

[VIDEO] Passa il tempo e nessuno muove un dito

Parcheggio del parco commerciale La Fattoria trasformato in discarica, i commercianti si lamentano, ma lo schifo rimane lì

0
Succede a:
Le luci sfavillanti dello shopping ad ogni costo, dietro al centro commerciale La Fattoria si spengono sotto il peso dell’immondizia. Uno spettacolo indegno. Discarica a cielo aperto nel luogo più frequentato della città dietro al centro commerciala La Fattoria. Pochi metri, 180 miseri secondi a piedi dal colosso del commercio accusato di aver spopolato il centro storico del capoluogo

ROVIGO - I commercianti si lamentano, nessuno muove un dito. Alcuni l'indice lo puntano ad un gruppo di zingari che avrebbero stazionato alcune settimane la scorsa estate, altri parlano di un abbandono più recente, già segnalato a chi di dovere, ma senza esito.
Ecoambiente non si è fatta vedere, l'area è fuori dal centro commerciale La Fattoria anche se ricade all'inderno dell'omonimo parco commerciale. La proprietà dovrebbe essere stata trasferita al comune di Rovigo, fatto sta che a suon di scaricabarile i rifiuti rimangono li.


180 miseri secondi per scendere dall’auto, aprire il porta bagagli, e scaricare ogni tipo di immondizia. 180 secondi dalle sfavillanti luci dello shopping ad ogni costo, di realtà commerciali che nell’area hanno investito.

Una striscia di plastica, vestiti ed ingombranti che deturpa il paesaggio verso la campagna di Borsea, ormai tutta la parte umida è stata divorata dai topi, anche il lezzo della putrescenza è svanito, sono passati ormai mesi dall'episodio di abbandono.
Il timore è che, vista l'assenza di urgenza per la salute pubblica, lo scempio rimanga ancora a lungo, la speranza è che il getore del ciclo integrato dei rifiuti solidi urbani, ovvero Ecoambiente, si organizzi per dare una pulita al piazzale.

Lo chiamano degrado, ma ha un solo nome e cognome: inciviltà. Come nelle periferie più degradate d’Italia, l’angolo a due passi dal negozio Brugi è diventato meta di deposito. Non ci sono spiegazioni, resta la vergogna, quella non si può pulire.
Articolo di Lunedì 11 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it