Condividi la notizia

TRASPORTI ROVIGO

Il cortocircuito è completo. A piedi o in auto

A Granzette i cittadini sono ancora ostaggi, a Cantonazzo si interrompe il passaggio del bus, Aretusini chiede un incontro urgente con il Sindaco

0
Succede a:

ROVIGO - Non basta il problema di via Munerati a Granzette “risolto” dopo le insistenti proteste dei cittadini (LEGGI ARTICOLO), ora arriva anche l’interruzione del servizio bus a Cantonazzo. Non c’è che dire, pare che da quelle parti i cittadini siano di Serie B. Non si offendano, ma è quanto emerge da mesi di battaglie perse nonostante in consiglio comunale e in quella che ormai è l’ex Giunta, ci sono esponenti che risiedono proprio in quella zona. Un bacino di voti a cui attingere a piene mani, ma che evidentemente saranno a rischio nelle prossime consultazioni elettorali. 

Michele Aretusini consigliere comunale di maggioranza della Lega ha capito bene la gravità della situazione. Qui non è una questione di colori, di maggioranza o minoranza, se ci fosse stato un commissario prefettizio probabilmente le cose sarebbero andate diversamente: “Gli ordini non si discutono”. Invece. Aretusini ha chiesto immediatamente lumi al proprio sindaco rimasto da solo con il cerino in mano in attesa di ricomporre una frattura che non è più una crisi, ma una situazione paradossale al limite del ridicolo, che coinvolge tutta Rovigo. Intanto a Granzette e Cantonazzo si interrogano: “Ma cosa abbiamo fatto di male?”.

“A seguito dell'interruzione del servizio bus a Cantonazzo chiedo al Sindaco un incontro urgente - fa sapere con una nota ufficiale il consigliere comunale Michele Aretusini - chiedo sia invitato anche un rappresentante di Bus Italia per la più ampia condivisione e discussione di eventuali proposte”.

Praticamente le auto ora possono circolare liberamente, i bus no. Chi non ha l’auto può sempre fare due passi per andare a piedi o chiedere un passaggio al Sindaco, finché dura.

In serata, dall'ufficio del sindaco Massimo Bergamin, che ha assunto dopo il reset della giunta tutti i referati, compresi quelli della viabilità e dei trasporti pubblici, fanno sapere con una nota che: "Rispetto al problema della circolazione degli autobus su Via Munerati, già venerdì mattina  mi è giunta segnalazione, tramite mail, da parte di un cittadino della zona. Ho coinvolto quindi i dirigenti Cavallaro e Tesoro.
Cavallaro ha spiegato che per motivi di sicurezza legati alla nota problematica della sede stradale non è possibile derogare la circolazione a mezzi superiori alle 35t. ed il Comandante Tesoro ha parlato telefonicamente con il cittadino. E' stato sul posto per un sopralluogo l'indomani, tenendomi costantemente informato.
Domenica, infine, il comandante ha avuto contatti con i vertici di Bus Italia e nella giornata di lunedì si sono incontrati al Comando in mattinata.
Nel pomeriggio, il comandante Tesoro, d'accordo con me, ha ritenuto opportuno coinvolgere i consiglieri comunali e le associazioni della zona per confrontarsi sulla tematica".

Articolo di Lunedì 11 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it