Condividi la notizia

RUGBY ROVIGO

Ciao Franco, grazie per i tuoi insegnamenti

Chiesa di San Francesco gremita per l’ultimo saluto a Franco Siligardi. La maglia rossoblù sul feretro e tanti suoi ex giocatori presenti alla funzione religiosa

0
Succede a:

ROVIGO - La città ovale si è stretta attorno alla famiglia di Gianfranco, per tutti Franco, Siligardi. Chiesa di San Francesco piena per colui che ha cresciuto centinaia di ragazzi della Monti portandoli a vincere numerosi scudetti giovanili. Una generazione capace di cucirsi sul petto titoli a ripetizione, molti di loro poi hanno vestito la maglia dei Bersaglieri.

Una famiglia di rugbisti molto nota non solo in città, Franco in prima squadra da giocatore non ci è mai arrivato, ma nel 1998 la traghettò da tecnico nelle ultime giornate di campionato. Fu scelto dal presidente dell’epoca Sergio Viscardini dopo l’esonero di Dotto. 

Per la Rugby Rovigo si è speso molto, a salutarlo per l’ultimo viaggio, oltre al direttore sportivo Giuseppe Favaretto, il team manager Luca Gabban e i giocatori Francesco Modena e Gabriele Cicchinelli, tanti ex giocatori che con lui sono diventati uomini imparando ben presto cosa significhi il rispetto e il sostegno, i principi su cui si fonda lo sport ovale.

Tra le autorità presenti il presidente del consiglio comunale Paolo Avezzù, Andrea Bimbatti assessore allo Sport e vicesindaco fino a qualche giorno fa,

Lunedì 11 febbraio si è spento a 71 anni, lascia la moglie Carla e la figlia Djamila. Era il primo di sei fratelli: Claudio, Mauro, Roberto, Patrizia, Gianni ex mediano d’apertura rossoblù. Per Franco una maglia, colori che a San Bortolo rappresentano la storia.

 

Articolo di Mercoledì 13 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it