Condividi la notizia

COMUNE STIENTA (ROVIGO)

Nuovi lampioni da Zampine a via Cavo Bentivoglio 

L’installazione di oltre 30 nuovi punti luce nelle zone periferiche del paese permetteranno di dare una maggiore sicurezza ai cittadini 

0
Succede a:

STIENTA (RO) – Il sindaco Enrico Ferrarese annuncia con soddisfazione che, con l’istallazione degli ultimi lampioni, si può dire concluso lo tralcio di interventi tesi a portare l’illuminazione pubblica nelle zone mai coperte dal servizio. 

La messa in opera dei nuovi corpi illuminanti in via Giovanni XXIII e nella zona antistante l’ufficio postale (in particolare dove si trova lo sportello automatico del servizio ATM), ha permesso di migliorare la sicurezza anche nelle zone periferiche del paese. Le opere hanno riguardato, la frazione di Zampine e la zona verso il confine con Gaiba, i collegamenti in via Stradazza (sud), la via Sabbioni (zona nord), l’incrocio con via San Genesio, un primo tratto della medesima via San Genesio e un paio di interventi in via Argine Valle

In direzione Occhiobello i lavori hanno interessato via Guratti e via Folega. Nuovi punti luce sono stati posti in quella parte di via Cavo Bentivoglio che era rimasta esclusa dagli interventi del 2015. In tutti i casi si tratta di impianti a corpi illuminanti di ultima generazione con luce a Led che permettono di ottimizzazione i consumi con un sicuro risparmio energetico. Nelle aree nelle quali l’esecuzione delle opere si è resa più difficile per motivi di sicurezza, i lampioni sono alimentati da sistemi fotovoltaici (fine via Folega, Stradazza Sud e inizio Cavo Bentivoglio verso Maffei). 

Oltre 30 nuovi punti luce, quindi, per un’operazione di sicurezza in linea col programma dell’amministrazione che persegue ogni utile ampliamento dei servizi. Lo sforzo economico profuso è stato importante ma l’accordo trovato con AcegasApsAmga, ora Hera Luce, gestore dell’illuminazione, ha agevolato con i tempi e le modalità di esecuzione dei lavori il pagamento. “Con l’azienda – dichiara il Sindaco – ho trovato la disponibilità, non scontata, di chi ha colto il nostro messaggio favorenso una sinergia finalizzata al servizio del territorio e dei nostri cittadini”. “D’altra parte – continua il primo cittadino – questo intervento era nel nostro programma di inizio mandato. Sappiamo che ci sono altre zone nelle quali si dovrebbe intervenire e che non sono rientrate nel “piano” ma siamo pronti a cogliere ogni  possibilità. Crediamo infatti che “iniziare” il passo necessario per “fare” e portare a termine ciò in cui crediamo”.

Alessandro Battistini, direttore generale Hera Luce spiega che “l’intervento compiuto a Stienta rappresenta bene l’approccio di Hera Luce per migliorare la qualità della vita della comunità rispettando l’efficienza energetica e la tutela dell’ambiente. Obiettivi che nel caso di Stienta sono stati pienamente raggiunti”.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Mercoledì 13 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it