Condividi la notizia

TRIBUNALE VENEZIA

La Regione si costituisce parte civile nel processo per traffico illecito di rifiuti 

Comune di Adria, Provincia di Rovigo e Regione Veneto di costituiscono parte civile nel processo Coimpo - Agribiofert per il filone che riguarda il traffico illecito di rifiuti 

0
Succede a:

ADRIA (RO) - Per il processo Coimpo - Agribiofert, oltre al Comune di Adria, la Provincia di Rovigo, si costituisce parte civile anche la Regione del Veneto. L’accusa per i numerosi indagati è di traffico illecito di rifiuti. Il caso è esploso dopo la strage del 22 settembre 2014 e che costò la vita a 4 persone. Alla Coimpo di Ca’ Emo per le esalazioni di una nube tossica durante lo sversamento dell’acido solforico all’interno di una cisterna morirono Nicolò Bellato, 28 anni, di Adria, Marco Berti, 47 anni, di Rovigo, Paolo Valesella, 53 anni, di Adria e Giuseppe Baldan, 48 anni, di Campolongo Maggiore, autotrasportatore.

Da qui parte una colossale indagine coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Venezia e portata avanti dai Carabinieri forestali. E’ emerso che nei campi circostanti a Ca’ Emo venivano sparsi fanghi non trattati adeguatamente inquinando di fatto i terreni. Il processo si terrà a Venezia ed è ancora nelle fasi preliminari. Prossima udienza il 25 marzo.

Articolo di Mercoledì 13 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it